Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

La Città di Anzio si inchina allo Sporting Hornets: terzo ko in campionato

La matricola Città di Anzio non riesce a dare un seguito ai risultati positivi conseguiti, nelle ultime due giornate, con la Cioli Ariccia e il Celano. La formazione di Giuliani, dopo aver tenuto ottimamente il campo per tutta la durata del primo tempo, crolla nella ripresa sotto i colpi di un pratico Sporting Hornets (1-4).

La matricola Città di Anzio non riesce a dare un seguito ai risultati positivi conseguiti, nelle ultime due giornate, con la Cioli Ariccia e il Celano. La formazione allenata da Claudio Giuliani, dopo aver tenuto ottimamente il campo per tutta la durata del primo tempo, crolla nella ripresa sotto i colpi di un pratico Sporting Hornets (1-4), incassa il terzo ko in campionato e scivola al penultimo posto a pari merito con l’AMB Frosinone e il Real Dem, reduci a loro volta dalla spartizione della posta in palio nello scontro diretto. La sfida del Pala Rinaldi comincia su ritmi elevati: Araujo, da una parte, e Pochesci, dall’altra, esaltano rispettivamente i riflessi di Lupinella e Neroni. La compagine portodanzese, al minuto numero quattordici, apre le danze: Araujo indossa le classiche vesti di suggeritore e serve un assist perfetto per l’accorrente Armenia. L’ex United Pomezia controlla in maniera impeccabile il pallone con il sinistro in corsa, trafigge Lupinella con un chirurgico destro a incrociare e si guadagna gli applausi dei propri sostenitori per aver sbloccato il risultato con una giocata degna dei migliori palcoscenici nazionali. Il risultato cambia per la seconda volta a ridosso dell’intervallo. Lo Sporting Hornets pareggia i conti con un missile terra-aria di Gattarelli, il quale calcia da posizione defilata e incastra il pallone sotto l’incrocio dei pali più lontano. La formazione capitolina, in apertura di ripresa, realizza subito la rete del raddoppio: Stoccada, da pochi passi, non lascia alcuna via di scampo a Neroni. I padroni di casa provano a reagire e sfiorano la parità soprattutto con Araujo e Nanni. Il primo si esibisce in una spettacolare giocata in acrobazia, a seguito di un lungo lancio di Armenia, ma esalta i riflessi di Lupinella, mentre il secondo si libera al meglio del diretto marcatore nei pressi del limite dell’area, ma si vede chiudere lo specchio della porta dal bravo estremo difensore rivale. Nel momento di maggior pressione dei tirrenici, lo Sporting Hornets allunga nel punteggio per merito di Ottaviani, cinico a ribadire in rete, con un comodo tap-in, una conclusione da fuori area di Filliponi respinta da Neroni. La Città di Anzio, non avendo in pratica alternative, schiera il quinto giocatore di movimento, ma non riesce a raccogliere i frutti sperati. La compagine capitolina si difende con ordine e cala il poker con Di Tata, il quale fa centro nella porta sguarnita dalla propria metà campo e rende più rotonda la vittoria che vale per la sua squadra l’aggancio in vetta alla classifica all’Academy Pescara.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Scritto da

Calcio a 5

La neonata società apriliana inizia a gettare le basi sulla stagione dello storico debutto in Serie D. I presidenti Margari-Francesca: “Abbiamo affidato la nostra...

Calcio a 5

La società portodanzese sceglie il successore di mister Giuliani e affida la guida della prima squadra al tecnico dell’Under 19. Il Direttore Sportivo Cosmi:...

Calcio

La società del presidente Valle inizia con piglio autoritario la campagna di rafforzamento in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Ufficiali gli arrivi dell’attaccante...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.