Connect with us

Cosa stai cercando?

Tornei

Ri-Torneo Matusa, Francia implacabile dal dischetto: Germania eliminata a testa alta

La formazione di mister Mancini si aggiudica alla lotteria dei calci di rigore l’attesa sfida contro i teutonici (5-2) e conquista il lasciapassare per la finalissima. I tedeschi spezzano l’equilibrio con Campioni, poi i transalpini ribaltano il punteggio con Campo e Verbeni. Capitan Konov pareggia i conti in zona Cesarini. I “blues” fanno la differenza dai nove metri con i tiratori scelti Campo, Biagini e Mugnaini.

Dimo Konov (Germania) e Gianni Mugnaini (Francia)
Vittorio Savioli (Francia) ed Emiliano Campioni (Germania) – Foto De Vito
Paolo Scarpa (Germania) e Giacinto Campo (Francia)
Alessio Comedini (Germania) e Adriano Pierotti (Francia)

La lotteria dei calci di rigore sorride alla Francia nella prima delle due semifinali del Ri-Torneo Matusa “Memorial Franco Conficoni”. La formazione allenata da Franco Mancini piega dal dischetto la resistenza di una generosa Germania (5-2) e conquista il pass per l’ultimo e decisivo match della kermesse di Calcio a 7 pometina. Sulle ali dell’entusiasmo per l’ottima prova sfoderata contro l’Inghilterra, nella prima giornata della fase a eliminazione diretta, la squadra allenata da Massimo Marcelletti, bravissimo come suo solito ad esaltare le qualità di tutti i suoi giocatori, scende in campo con la giusta carica emotiva e sblocca il punteggio per merito di Campioni, lesto a intercettare la sfera nei pressi del limite dell’area e a non lasciare alcuna via di scampo all’estremo difensore rivale. I “blues” cambiano subito marcia e rimettono le cose a posto con il solito Campo, il quale capitalizza al meglio una deliziosa sponda di Biagini e trafigge Caianiello con una conclusione di prima intenzione dal limite dell’area. La sfida risulta piuttosto combattuta anche nella ripresa. I transalpini, al decimo minuto, trovano la giocata giusta per spostare il punteggio tutto dalla loro parte. L’azione parte dai piedi di Verbeni, il quale favorisce la progressione sulla destra di Campo. Il centravanti salta in velocità un avversario e serve un assist perfetto allo stesso Verbeni, bravo a farsi trovare al posto giusto al momento giusto nel cuore dell’area e a infilare Caianiello proteso in uscita. Spronata a un maggior spirito di sacrificio da mister Marcelletti, la Germania moltiplica gli sforzi e prova generosamente a rientrare in partita, ma Vignaroli si fa sempre trovare puntuale alla presa. I teutonici hanno il merito di credere nei propri mezzi e, in piena ziona Cesarini, rimettono le cose a posto con Konov, il quale fa centro dall’interno dell’area e rimanda l’esito del match ai calci di rigore. La Francia, dai nove metri, si rivela implacabile e trasforma i primi tre penalty a sua disposizione con gli specialisti Campo, Biagini e Mugnaini. La Germania, invece, sbaglia tutte e tre le esecuzioni dal dischetto con Campioni (fuori), Paiardini (palo) e Avila Rossi (parato). La formazione allenata da Franco Mancini, per la gioia dei propri tifosi, supera un altro esame difficile e, a riprova di un organico di assoluto valore, approda alla finalissima.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA  

 

 

 

 

Scritto da

Calcio

La compagine del presidente Rizzaro prosegue la campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione sportiva: un centrocampista e un attaccante alla corte di...

Padel

La squadra maschile ardeatina sfrutta al meglio il fattore campo, regola con il punteggio all’inglese la compagine capitolina e corona il sogno nel cassetto...

Padel

Le ardeatine piegano in finale la resistenza del Green Padel (2-1) e tagliano un traguardo storico. La collaudata coppia Guarino-Petruccioli completa l’opera nella terza...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.