Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Tor San Lorenzo scatenato: terza vittoria consecutiva

2776 TOR SAN LORENZO Seconda Categoria FRIGGI DANILO

Terza vittoria consecutiva e un’identità da grande squadra ormai del tutto acquisita. Questo il verdetto della sfida che il Tor San Lorenzo ha stravinto sull’ostico rettangolo di gioco del Lanuvio Campoleone (1-4), compagine di notevole caratura tecnica, ma che nulla ha potuto di fronte alla fame di successi dei ragazzi del presidente Vincenzo Guiderdone. La formazione ardeatina, nonostante l’elevato coefficiente di difficoltà che presentava la trasferta in terra castellana, ha dato un’importante dimostrazione di forza, chiudendo di fatto già la pratica nel corso del primo tempo. Vallo e soci, a riprova di una schiacciante supremazia territoriale, hanno realizzato tre reti nell’arco della prima mezzora, poi hanno gestito con autorità il rassicurante vantaggio, togliendosi la soddisfazione di siglare anche la quarta segnatura nella ripresa. Il gol della bandiera dei lanuvini, giunto proprio allo scadere, non ha intaccato minimamente le certezze di una compagine che, sotto la guida esperta di Neno Cesarini, ha iniziato a viaggiare a una media da primato. Grazie alla tripletta vincente inanellata negli ultimi duecentosettanta minuti, il Tor San Lorenzo si è piazzato in quarta posizione e ha conservato inalterato il gap di sei lunghezze dalla capolista Real Velletri, che sta viaggiando a un ritmo impressionante visto che in nove gare disputate da ottenuto la bellezza di otto vittorie e un solo pareggio. Guardando la classifica, alla resa dei conti, pesa come un macigno la sconfitta subita a tavolino, nella prima di campionato, proprio contro i veliterni (risultato maturato sul campo 2-2 n.d.c.). La Commissione Disciplinare, infatti, ha accettato il ricorso presentato dal sodalizio castellano in quanto i biancoverdi sono scesi in campo con ben tre giocatori squalificati. Una disattenzione piuttosto evitabile da parte dello staff dirigenziale rutulo, ma che al momento costringe Sorani e soci a un maggior dispendio di energie per colmare il divario dalla battistrada. Costretto a rinunciare a due pedine importanti come il portiere Castellani e il centravanti Mangili, mister Neno Cesarini decide di cambiare modulo e, rispetto al 4-4-2 visto nelle precedenti uscite ufficiali, opta per il 4-3-3. La principale novità riguarda il portiere. Ad indossare la casacca numero uno è l’esperto Ottavio Silo, attuale preparatore dei portieri, che a causa della concomitante indisponibilità del numero dodici, con grande attaccamento ai colori biancoverdi, si mette nuovamente in discussione e indossa le vesti di giocatore. Il neotecnico litoraneo, invece, propone una linea difensiva guidata dall’esperienza dei due centrali Raponi e Sorani, affiancati dai due terzini Gabriele e Daniele Mancini. In mediana, invece, rientro dal primo minuto per Friggi che, assieme a Sandi, gioca da intermedio al fianco di Vallo, schierato a sua volta nel ruolo di vertice basso. In attacco, invece, Sambataro e Felicini sono posizionati larghi sulle corsie con il compito di supportare Riitano, schierato come unico riferimento centrale. L’inizio del match è di marca ardeatina. Il Tor San Lorenzo parte a spron battuto e, dopo dieci minuti, passa già a condurre. Bell’azione sull’asse Sambataro-Riitano, con quest’ultimo che serve in mezzo all’area un preciso pallone per l’accorrente Friggi, che con una splendida scivolata ricopre al meglio il ruolo di terminale offensivo per la gioia del discreto numero di fede biancoverde presente in tribuna al “Martufi”. Passano soltanto pochi minuti e i rutuli raddoppiano. Il merito è di Felicini, il quale scarica da posizione leggermente defilata un sinistro sul palo opposto che supera il portiere rivale per la seconda volta. Il micidiale uno-due subito nell’arco di pochi giri di lancette, tutto sommato, mette al tappeto il Lanuvio Campoleone: la squadra del tecnico Claudio Evangelista non riesce ad imbastire una valida reazione e, alla mezzora, subisce anche la terza rete. Protagonista ancora Felicini, il quale da buona posizione firma la sua doppietta personale, sigla il gol del momentaneo 3-0 e mette, con largo anticipo, una seria ipoteca sulla conquista del massimo della posta in palio. Allo scadere della prima frazione, a conferma di un marcato possesso palla, il Tor San Lorenzo sfiora il poker con Riitano, il quale prova ad anticipare il portiere in uscita con un tiro di punta, ma pecca di precisione e spedisce il pallone sul fondo. Nel secondo tempo, alla resa dei conti, la fisionomia della gara rimane invariata. I biancoverdi, in vantaggio di tre marcature e in pieno controllo della gara, giocano in scioltezza e neutralizzano senza soverchie difficoltà la sterile reazione dei castellani. A conferma di una marcata supremazia sia tecnica che tattica, a metà ripresa, la formazione allenata da Cesarini cala il poker di gol per merito di Gaito, subentrato nella ripresa al posto di Friggi, il quale ruba palla sulla trequarti avversaria e lascia partire un gran destro dal limite che si insacca imparabilmente alle spalle del portiere. In chiusura di match, con Raponi e soci ormai appagati dall’ampio vantaggio, il Lanuvio Campoleone si toglie la parziale soddisfazione di realizzare il gol della bandiera con Mannarino, che rende meno amara una partita assolutamente a senso unico. Il Tor San Lorenzo, dunque, prosegue a vele spiegate il cammino perfetto sotto la gestione Cesarini, rientra a pieno titolo nel lotto delle principali pretendenti al salto di categoria e, di conseguenza, ha validi motivi per guardare al futuro con maggiore ottimismo.

Mauro Colini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La compagine del presidente Schiavi continua a cullare il sogno promozione. Dopo aver sbancato il rettangolo di gioco della Sanvitese, gli aeroportuali battono a...

Calcio a 5

L’ambiziosa squadra allenata da Gentile sommerge sotto una valanga di gol l’Edilisa (8-1), dà un’ampia dimostrazione della propria forza e conclude la stagione regolare...

Calcio a 5

Il quintetto di Sannino sbriga in scioltezza, tra le mura amiche del "Garbaglia", la pratica Valentia (9-2), si piazza al terzo posto a pari...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.