Connect with us

Cosa stai cercando?

Tornei

Ri-Torneo Matusa, vittoria e primato: Caianiello stende la Svezia

Una staffilata di rara potenza e precisione del difensore consente alla compagine dei Tre Leoni di fare bottino pieno contro i temuti scandinavi (3-2). Il bomber Follo firma una doppietta di pregevole fattura nel primo tempo, i ragazzi allenati da Pierotti, nel corso della ripresa, trovano la forza per ristabilire l’equilibrio con il solito Umena e Patacca. Il laterale indossa le vesti di match-winner in piena zona Cesarini.

Ciro Caianiello e Fausto Turchetti (Inghilterra)
Salvatore Di Grande (Inghilterra) e Tiziano Paolo Patacca (Svezia)
Fausto Turchetti (Inghilterra) e Claudio Sergio (Svezia)

Di bene in meglio. Dopo aver conquistato un punto nel derby del Regno Unito, a seguito del pareggio ad occhiali conseguito con l’Irlanda del Nord, una motivatissima Inghilterra fa bottino pieno al secondo tentativo, regola di stretta misura la capolista Svezia (3-2) e balza in perfetta solitudine in vetta alla classifica. La nazionale dei Tre Leoni ha un ottimo approccio alla gara e sblocca il risultato al termine di una lineare azione offensiva. Il generoso Vita controlla alla perfezione un passaggio per vie verticali di un compagno e crossa per l’accorrente Follo. L’ex capocannoniere, insieme a Umena, della scorsa edizione del Ri-Torneo Matusa, si conferma un cecchino infallibile, tira il classico rigore in movimento e non lascia alcuna via di scampo a Brugioni. I ragazzi allenati da mister Pierotti cambiano subito marcia e vanno vicinissimi al pareggio con Patacca, il quale riceve palla da Sergio e calcia di prima intenzione. L’attento Marcelletti, però, non si lascia sorprendere, sventa la minaccia e permette alla sua squadra di rimanere avanti nel punteggio. L’Inghilterra, nella fase centrale del tempo, va a segno per la seconda volta grazie a una giocata dei propri attaccanti. L’azione parte da Di Grande, abile a servire sulla sinistra Vita. Il centravanti aggredisce lo spazio vuoto e calcia forte nei pressi del secondo palo. La sua conclusione si trasforma in un assist perfetto per l’accorrente Follo, il quale sfugge abilmente alle grinfie del diretto marcatore, fa centro con un comodo tap-in e consente alla sua squadra di andare al riposo avanti di due reti. La Svezia comincia la ripresa animata da una grande voglia di rivalsa, prende in mano il pallino del gioco e sfiora la marcatura con Susin, il quale salta anche Marcelletti proteso in uscita e poi tira a botta sicura, ma si vede negare la gioia del gol da una provvidenziale respinta nei pressi della linea di porta da Vita. I ragazzi di Pierotti continuano a schiacciare a fondo il piede sul pedale dell’acceleratore e accorciano le distanze sugli sviluppi di un corner: Susin sfrutta al meglio una sponda di testa di Sergio, si coordina alla perfezione e infila Marcelletti con un bel destro di collo pieno. L’Inghilterra prova a reagire e sfiora il tris con il solito Follo. Il numero dieci, servito alla perfezione da Di Grande, angola troppo la conclusione e spedisce il pallone di poco sul fondo. La compagine scandinava non si dà per vinta e, a dieci minuti dalla conclusione, completa la rimonta con Patacca, il quale si fa trovare al posto giusto al momento giusto nel cuore dell’area, capitalizza al massimo una bella giocata di Umena e infila da pochi passi Marcelletti. Le due contendenti, nelle battute finali del match, provano generosamente a spostare l’ago della bilancia dalla rispettiva parte. A trovare la giocata da “tre punti” è l’Inghilterra per merito di Caianiello, il quale calcia di collo pieno dal limite dell’area, a seguito di una corta respinta della retroguardia gialloblù, incastra la sfera sotto la traversa, indossa le classiche vesti di match-winner e regala alla propria squadra il primato in classifica.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA  

Scritto da

Calcio a 5

Il quintetto del presidente Schiavi paga dazio in Toscana, chiude al secondo posto il triangolare e non riesce a conquistare il pass per l’ultimo...

Calcio a 5

Il quintetto del presidente Cirillo si inchina alla distanza, nella splendida cornice del Pala Cattani di Faenza, alla compagine siciliana. I capitolini partono forte...

Calcio

La squadra di Colantoni non riesce a rimontare la rete di svantaggio accumulata in gara-1, pareggia con il risultato ad occhiali il return-match col...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.