Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Indomita Pomezia costretta al pari dall’Audace

Gli episodi si rivelano fatali all’Indomita Pomezia nella terza giornata di campionato. La formazione della presidentessa Padula disputa una prova collettiva più che positiva sotto il profilo del gioco, ma racimola soltanto un punto nella sfida casalinga con l’Audace (1-1), cinica a sua volta a raddrizzare le sorti della gara in piena zona Cesarini.

I gialloneri partono a spron battuto e, dopo dieci minuti, gettano alle ortiche una clamorosa occasione per spezzare l’equilibrio. L’ottimo Seferi semina il panico in piena area di rigore e crossa teso nei pressi del secondo palo per Giacoia. L’esperto centrocampista, per uno strano scherzo del destino, viene tradito dal rimbalzo, sbaglia l’impatto con il pallone e calcia sopra la traversa a poco più di un metro dalla porta. I ragazzi di Aiello non mollano la presa e, a metà periodo, trovano il meritato vantaggio con Cariello, bravo a girare di testa in fondo al sacco un cross con il classico contagiri del solito Seferi.

L’Audace prova a reagire, ma non riesce a far breccia nella difesa pometina. I castellani, di conseguenza, si affidano alle conclusioni dalla distanza: Spina, tutto sommato, non viene mai chiamato seriamente in causa. L’Indomita Pomezia, al contrario, poco dopo la mezzora sfiora il raddoppio con Medei, il quale indirizza di testa la sfera nell’angolino basso, a seguito di un preciso cross dall’out sinistro di Gabrielli, ma Saccucci si esibisce in un prodigioso intervento in tuffo e consente alla sua squadra di andare al riposo con una sola rete di svantaggio.

La prima occasione degna di nota della ripresa, taccuino alla mano, è della compagine di Susini. Il generoso D’Urso, servito nel cuore dell’area, si libera con una finta di un avversario, calcia dall’altezza del dischetto, ma alza troppo la mira. L’Indomita Pomezia, poco dopo la mezzora, prova a consolidare il vantaggio con Del Grosso, il quale carica il destro da posizione defilata, ma Saccucci risponde presente anche in questa circostanza e sventa il pericolo. L’Audace, subito dopo, mette i brividi ai pometini su tiro da fermo. Lo specialista Criscuolo opta per la soluzione a scavalcare la barriera, ma fallisce di poco lo spazio delimitato dai tre legni. L’undici di Genazzano, sotto nel punteggio, getta il cuore oltre l’ostacolo e, a due minuti dalla fine del match, pareggia i conti con Denni, il quale approfitta di una disattenzione difensiva, capitalizza al massimo un cross dalla destra di Proietti e non lascia alcuna via di scampo a Spina.

L’Indomita Pomezia non ci sta, si riversa a pieno organico nella metà campo avversaria e sfiora il successo con Cariello. L’attaccante si esibisce in un bel colpo di testa, a seguito di un traversone dalla sinistra di Del Grosso, elude l’intervento di Saccucci, ma trova il palo a negargli la gioia della doppietta personale. La squadra pometina, di conseguenza, si trova costretta a uscire dal campo con un punto in tasca, ma ha validi motivi per pensare in positivo. Seferi e compagni hanno dimostrato anche in questa occasione di avere le carte in regola per disputare una stagione in perfetta linea con i programmi societari.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio

La compagine del presidente Rizzaro prosegue la campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione sportiva: un centrocampista e un attaccante alla corte di...

Padel

La squadra maschile ardeatina sfrutta al meglio il fattore campo, regola con il punteggio all’inglese la compagine capitolina e corona il sogno nel cassetto...

Padel

Le ardeatine piegano in finale la resistenza del Green Padel (2-1) e tagliano un traguardo storico. La collaudata coppia Guarino-Petruccioli completa l’opera nella terza...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.