Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

La W3 Maccarese saluta i play-off: il Terranuova Traiana approda in finale

La squadra di Colantoni non riesce a rimontare la rete di svantaggio accumulata in gara-1, pareggia con il risultato ad occhiali il return-match col Terranuova Traiana (0-0) e, per la seconda volta negli ultimi tre anni, si vede infrangere nella poule-promozione il sogno di salire in Serie D.

Enrico Ferrari (W3 Maccarese)
Alessio Damiani (W3 Maccarese)

I play-off si rivelano ancora una volta stregati per la W3 Maccarese. Dopo aver pagato a caro prezzo nel campionato 2021-22, sotto la gestione Manelli, un minor numero di reti segnate in trasferta con il blasonato Livorno (2-2 a Tivoli e 1-1 al Picchi), la formazione allenata da Francesco Colantoni non riesce ad andare oltre il punteggio ad occhiali, davanti ai propri tifosi, contro il Terranuova Traiana (0-0) e, a seguito della sconfitta di misura incassata in gara-1 in Toscana (2-1), si trova costretta a uscire subito di scena dalla lotta alla promozione in Serie D. Dopo un primo quarto di gara di studio, i toscani rompono gli indugi con il solito Mannella, il quale carica il destro dal limite dell’area, ma alza leggermente la mira. La replica dei bianconeri è affidata a Di Giovanni. Il numero dieci bianconero prova la conclusione dai diciotto metri, ma calcia troppo centralmente e permette a Fedele di sventare il pericolo con una provvidenziale respinta con i pugni. La squadra di Colantoni cresce con il passare dei minuti e, poco dopo la mezzora, getta alle ortiche una ghiotta occasione per sbloccare il punteggio con Ferrari, il quale tira il classico rigore in movimento, ma spedisce la sfera di poco sopra la traversa. La W3 Maccarese, poco prima dell’intervallo, riesce a trovare la via del gol con il solito Damiani, il quale infila Fedele con un preciso diagonale. Il direttore di gara, però, annulla tale marcatura per un fallo commesso dallo stesso centravanti ai danni del diretto marcatore prima della conclusione vincente. I padroni di casa forzano ulteriormente il ritmo nel corso della ripresa e costringono i rivali di turno a replicare più che altro di rimessa. A portare il primo brivido alla porta biancorossa è il solito Damiani, il quale svetta in area più alto di tutti, a seguito di un cross dalla sinistra di Carta, indirizza con un preciso colpo di testa la sfera nei pressi del primo palo, ma esalta i riflessi di Fedele, bravo a distendersi in tuffo sulla sua sinistra e a rifugiarsi in corner. I bianconeri continuano a fare la partita, ma faticano a pungere negli ultimi sedici metri. Il talentuoso Di Giovanni, in pieno extra-time, tenta la giocata individuale, si districa al meglio nei pressi del limite dell’area e tenta la conclusione a giro, ma fallisce di poco il bersaglio grosso. Il Terranuova Traiana, di conseguenza, tira un lungo sospiro di sollievo per via dello scampato pericolo, conduce in porto il prezioso pareggio e conquista il lasciapassare per la finalissima. La W3 Maccarese, nonostante gli sforzi profusi, non riesce a rimontare la rete di svantaggio maturata nella gara di andata e si trova costretta a salutare i play-off.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Scritto da

Calcio

La compagine del presidente Rizzaro prosegue la campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione sportiva: un centrocampista e un attaccante alla corte di...

Padel

La squadra maschile ardeatina sfrutta al meglio il fattore campo, regola con il punteggio all’inglese la compagine capitolina e corona il sogno nel cassetto...

Padel

Le ardeatine piegano in finale la resistenza del Green Padel (2-1) e tagliano un traguardo storico. La collaudata coppia Guarino-Petruccioli completa l’opera nella terza...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.