Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

La Fortitudo Pomezia chiude in bellezza: vittoria e nono posto

Il quintetto allenato da mister Grassi archivia con un meritato successo casalingo la seconda stagione consecutiva in Serie A, rifila un punteggio tennistico al fanalino di coda Olimpia Verona (6-4), costretto a sua volta a retrocedere nella categoria inferiore, e si piazza a ridosso della zona play-off. Lorenzo Bueno firma una doppietta di pregevole fattura. A referto anche Miguel Angelo, Micheletto, Matteus e Murilo.

La squadra della Fortitudo Pomezia (Foto Tarenzi)

Estromessa matematicamente da una settimana dalla lotta ai play-off, a seguito del pareggio conseguito nella tana della capolista Olimpus e alla concomitante vittoria esterna dell’Italservice Pesaro sull’Active Network Viterbo, la Fortitudo Pomezia sfrutta al meglio il fattore campo nella trentesima e ultima giornata contro il fanalino di coda Olimpia Verona (6-4), costretto a sua volta a mandare giù il calice amaro del declassamento in Serie A2, saluta con una vittoria i propri sostenitori e chiude al nono posto la seconda stagione consecutiva sul massimo proscenio calcettistico nazionale. Le due contendenti, pur non avendo più nulla da chiedere a questo campionato, disputano una prova collettiva generosa e deliziano il discreto pubblico presente in tribuna al Pala Lavinium con svariate marcature di pregevole fattura. Gli scaligeri partono forte e, in meno di due giri di lancette, sbloccano il punteggio con Jorge Santos, il quale parte palla al piede dalla propria metà campo, infila con un chirurgico sinistro a incrociare Molitierno e realizza il classico dell’ex. La reazione dei ragazzi del presidente Bizzaglia è immediata: Miguel Angelo, da fuori area, non lascia alcuna via di scampo a Fior. L’Olimpia Verona continua a sfruttare al meglio le proprie caratteristiche tecniche e, nel giro di due minuti, si porta sul duplice vantaggio grazie a una doppietta di Portuga. La Fortitudo Pomezia, nella seconda parte del tempo, prende saldamente in mano il pallino del gioco a rimette le cose a posto con Lorenzo Bueno e Micheletto. Il primo si esibisce in una splendida giocata individuale e trafigge Fior proteso in uscita, mentre il secondo pareggia i conti con una conclusione a incrociare da fuori area. Il quintetto allenato da mister Grassi, a quarantuno secondi all’intervallo, mette la freccia e passa per la prima volta a condurre. Il generoso Raubo intercetta al meglio un lungo lancio dalle retrovie, vince il duello con Lukarian e, con un sontuoso colpo di tacco, favorisce l’inserimento di Lorenzo Bueno. Il laterale brasiliano gentilmente ringrazia, firma la doppietta personale con una staffilata dal basso in alto e consente alla sua squadra di guadagnare la via degli spogliatoi in vantaggio di una rete. La ripresa si apre con il pareggio dei veneti: Rocha vince un contrasto con Miguel Angelo e infila Molitierno con un gran sinistro in corsa. Il punteggio cambia ancora una volta pochi giri di orologio più tardi. La Fortitudo Pomezia riesce nuovamente a mettere la testa davanti grazie a Matteus, lesto a finalizzare, con una splendida estirada, una giocata imbastita dal binomio Raubo-Miguel Angelo. Mister Grassi, subito dopo, getta nella mischia Tarenzi al posto di Molitierno. L’ex portiere della Lazio si guadagna immediatamente il proprio gettone di presenza con uno splendido intervento su Claro. La Fortitudo, decisa a non fare sconti, si riversa in avanti nel tentativo di mettere al sicuro il risultato, ma l’estremo difensore veronese si supera sulle insidiose conclusioni di Raubo, Matteus e Cesaroni. Sul fronte opposto, comunque, anche Tarenzi ha il suo bel da fare e si oppone con grande mestiere prima su Ugas, poi su Portuga e, infine, su Jorge Santos con l’aiuto della traversa. La decima e ultima marcatura si registra a un minuto dal definito suono della sirena: Murilo chiude definitivamente i conti dalla media distanza e rende più rotonda la tredicesima vittoria in campionato.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione del presidente Schiavi debutta nel migliore dei modi nel triangolare, mette in riga al Pala Olgiata la compagine umbra (3-1) e aggancia...

Calcio a 5

Il rapporto tra la società lidense, neopromossa in serie C1, e il suo allenatore si interrompe dopo due stagioni costellate di successi. Il tecnico...

Calcio a 5

La formazione capitolina bissa, tra le mura amiche del Pala To Live, la vittoria conseguita in gara-1 contro i castellani (6-5) e accede con...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.