Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

L’Aranova prosegue l’avventura nei play-off: poker servito alla Sanvitese

Sfoderando una prova collettiva senza sbavature, il quintetto del presidente Schiavi sbanca uno dei terreni di gioco più ostici della categoria (2-4) e prosegue l’avventura nella poule-promozione. Il primo tempo si conclude in perfetta parità: Paoletti replica al momentaneo vantaggio di Salvagnini. I rossoblù fanno la differenza, nel corso della ripresa, grazie alle marcature di Passa, Graziani e Gianni. I prenestini limitano il passivo in chiusura di match con Bianchi. La formazione allenata da mister Marini adesso incrocia sul proprio cammino La Pisana.

Emilio Salvagnini (Aranova)

Rafa Do Spirito Santo (Aranova)

Davanti a un pubblico delle grandi occasioni, l’Aranova sfodera la classica prova perfetta, sbanca l’ostico rettangolo di gioco della Sanvitese (2-4) e conquista con pieno merito il lasciapassare per la semifinale dei play-off del Campionato di Serie C1. La prima frazione, tutto sommato, risulta in prevalenza di studio: le due contendenti faticano a pungere in avanti per l’ottima solidità dei pacchetti arretrati rivali. Il quintetto allenato da Marini, bravo a sua volta a centellinare le forze di tutti i suoi effettivi per l’intero arco della gara a causa dell’eccessivo caldo, trova la giocata giusta per aprire le danze al termine di una bella manovra cominciata dal basso. Il generoso Graziani verticalizza alla perfezione per Salvagnini, il quale salta il diretto marcatore e trafigge Magistri con una splendida conclusione a incrociare da posizione defilata. La Sanvitese, incitata a gran voce dai propri sostenitori, bravissimi a ricoprire il ruolo di sesto giocatore in campo, si rimbocca le maniche e si affida in particolar modo alle conclusioni da fuori area. L’esperto Croci, però, si fa trovare puntuale alla presa e si conferma un punto fermo dello scacchiere rossoblù. La compagine prenestina, tutto sommato, vede premiati i propri sforzi a ridosso dell’intervallo: Paoletti dalla media distanza trova il pertugio giusto, infila la sfera tra palo e portiere e manda le due contendenti al riposo sul punteggio di parità. Obbligata a vincere a causa di un peggior piazzamento ottenuto rispetto agli avversari di turno nella regular-season, l’Aranova alza ulteriormente il ritmo, nel corso della ripresa, e passa per la seconda volta a condurre al termine di un’azione manovrata con Passa, il quale sfrutta al meglio un assist di Graziani, trafigge Magistri e carica sotto il profilo emotivo i propri compagni. La squadra di Marini, sulle ali dell’entusiasmo, continua a esprimersi al meglio delle proprie potenzialità e consolida il vantaggio con Graziani, il quale finalizza, con un comodo tap-in, un’azione impostata dal binomio Verrengia-Salvagnini. La Sanvitese, a quel punto, produce il massimo sforzo e sfiora la marcatura soprattutto su una conclusione del solito Bianchi: Croci evita il peggio con una provvidenziale parata in presa a bassa. La squadra di casa, sotto di due reti, comincia ad adottare la tattica del portiere di movimento a partire dall’ottavo giro di orologio, ma gli aeroportuali seguono alla lettera le direttive dalla panchina e si confermano all’altezza della situazione. L’Aranova, poco più tardi, beneficia anche della superiorità numerica a seguito dell’espulsione di Testa, allontanato dall’arbitro per un intervento scomposto ai danni di Rafa. La compagine del presidente Schiavi, a pochi secondi dalla conclusione della superiorità numerica, cala il poker sugli sviluppi di un calcio piazzato. Lo specialista Gianni calcia direttamente in porta, ma esalta i riflessi di Magistri. Sulla susseguente ribattuta arriva per primo sul pallone lo stesso Gianni, il quale deposita la sfera in fondo al sacco e mette una seria ipoteca sulla qualificazione al secondo turno della poule-promozione. La Sanvitese non si dà per vinta e si spinge a testa bassa in avanti, ma riesce soltanto a limitare il passivo con Bianchi. L’Aranova, dunque, supera il primo esame della seconda fase, centra una storica vittoria e prosegue con piglio autoritario l’avventura nella poule-promozione. Rafa e soci adesso incroceranno sul proprio cammino La Pisana, compagine che ha conquistato la piazza d’onore nella regular-season. I rossoblù, anche in questo caso, hanno soltanto un risultato a disposizione. L’imperativo, di conseguenza, è disputare un’altra prova collettiva maiuscola.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione del presidente Schiavi debutta nel migliore dei modi nel triangolare, mette in riga al Pala Olgiata la compagine umbra (3-1) e aggancia...

Calcio a 5

Il rapporto tra la società lidense, neopromossa in serie C1, e il suo allenatore si interrompe dopo due stagioni costellate di successi. Il tecnico...

Calcio a 5

La formazione capitolina bissa, tra le mura amiche del Pala To Live, la vittoria conseguita in gara-1 contro i castellani (6-5) e accede con...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.