Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

L’Editaly Lidense stecca nell’ultimo atto: la Verdesativa Casalotti cala il settebello

La formazione di Lauri si ferma proprio sul più bello, stecca l’ultima giornata della regular-season (7-3), subisce il sorpasso de La Pisana, vittoriosa a sua volta in scioltezza sulla Virtus Anguillara, e archivia la prima fase del campionato come terza forza del girone. Legnante e compagni, a seguito di tale passaggio a vuoto, cominciano i play-off dal primo turno con la sfida dell’Anco Marzio contro la Città di Zagarolo.

Michele Legnante (Editaly Lidense)

Andrea De Nardis (Editaly Lidense)

Sfoderando una delle peggiori prove collettive del campionato, la vicecapolista Editaly Lidense stecca l’ultima gara della prima fase, rimedia una pesante sconfitta dalla Verdesativa Casalotti (7-3), compagine che aveva come unica motivazione quella di salutare i propri tifosi in bellezza al termine di una stagione vissuta da assoluta protagonista, si vede superare proprio al fotofinish da La Pisana, vittoriosa a sua volta in scioltezza sulla Virtus Anguillara e, tra mille rammarichi, si deve accontentare di salire sul gradino più basso di un ipotetico podio. Il quintetto allenato da mister Lauri, a seguito di tale passaggio a vuoto, comincia i play-off da questo fine settimana con la sfida ad eliminazione diretta con la Città di Zagarolo. La formazione guidata da Cristiano Canarecci, bravissimo a esaltare le qualità dei suoi ragazzi per l’intero arco del campionato, invece, conclude la regular-season al quarto posto a pari merito con l’Aranova, ma non approda alla poule-promozione a causa di una situazione sfavorevole negli scontri diretti con gli aeroportuali. La gara comincia con un botta e risposta tra le due contendenti. I padroni di casa sbloccano il punteggio al termine di una lineare giocata in parallela impostata sull’asse Berat-Bertaccini e finalizzata da Lotrionte, il quale si limita a fare centro da distanza ravvicinata. I lidensi si rimboccano le maniche e, poco più tardi, pervengono al pareggio con De Nardis, il quale infila Vicovaro da pochi passi e riporta la sfida in perfetto equilibrio. Successivamente la squadra di Canarecci prende saldamente in mano le redini della gara, sviluppa una notevole mole di gioco e, a riprova della validità dei propri schemi, allunga prepotentemente nel punteggio. A dare il via al break è Carelli, il quale ricopre al meglio il ruolo di terminale offensivo di una pregevole azione collettiva. La Verdesativa Casalotti non molla la presa e, nella seconda parte del primo tempo, trova altre due volte la via del gol ancora con Berat e Bertaccini. Il laterale cala il tris con un chirurgico diagonale, mentre il prolifico pivot si conferma un autentico rapinatore d’area, infila l’incolpevole portiere lidense, grazie a un perfetto assist di Vassalluzzo, e consente alla sua squadra di andare al riposo con tre reti di vantaggio. Il copione della gara non cambia in apertura di ripresa. I padroni di casa timbrano per la quinta volta il cartellino con lo scatenato Carelli, il quale approfitta di una clamorosa disattenzione degli avversari, sugli sviluppi di un corner battuto da Vassaluzzo, e insacca con un comodo tap-in. L’Editaly Lidense, pungolata nell’orgoglio, ha una generosa reazione e accorcia le distanze con Legnante, bravo a trasformare con freddezza un calcio di rigore, e De Nardis, lesto a firmare la doppietta personale con bel tiro da posizione piuttosto defilata. Costretta a inseguire il risultato, la squadra di Ostia continua ad adottare la tattica del power-play, ma la Verdesativa Casalotti si conferma all’altezza della situazione, copre al meglio tutti gli spazi e chiude definitivamente i conti grazie alle marcature di Carelli e Bertaccini. L’Editaly Lidense, di conseguenza, non può fare altro che mordersi le mani per aver subito in extremis il sorpasso de La Pisana. La Verdesativa Casalotti, invece, esce dal campo tra gli applausi dei propri sostenitori per aver disputato una stagione straordinaria. La vittoria conseguita contro la vicecapolista, tutto sommato, è la riprova che Bertaccini e soci, con un pizzico di regolarità in più nel momento topico della stagione, avrebbero potuto tranquillamente conquistare il pass per i play-off.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Padel

La formazione B ardeatina fa un sol boccone del malcapitato Padel Center B (3-0), riesce nell’impresa di vincere tutti e trentasei i game disputati...

Calcio a 5

La formazione del presidente Schiavi debutta nel migliore dei modi nel triangolare, mette in riga al Pala Olgiata la compagine umbra (3-1) e aggancia...

Calcio a 5

Il rapporto tra la società lidense, neopromossa in serie C1, e il suo allenatore si interrompe dopo due stagioni costellate di successi. Il tecnico...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.