Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

L’Ostiamare torna a sorridere: Cardella e Bernardini ribaltano l’Anzio Calcio

L’agognata sferzata sotto il profilo dei risultati è arrivata nel derby del Litorale. Guidata in panchina da Antonio Campagna, dopo l’esonero di mister Perrotti, l’Ostiamare si aggiudica in rimonta, al Bertolani di Cisterna, la sfida con l’Anzio Calcio (1-3), torna ad assaporare il dolce gusto della vittoria, balza al dodicesimo posto e riduce a tre lunghezze il divario dalla zona play-off. La squadra del presidente Rizzaro, di riflesso, incassa il quarto ko consecutivo e scivola in terzultima posizione.

Federico Cardella (Ostiamare)
Alessio Bartolotta (Anzio Calcio)
Antonio Campagna (Ostiamare)

L’agognata sferzata sotto il profilo dei risultati è arrivata nel derby del Litorale. Guidata in panchina da Antonio Campagna, dopo l’esonero di mister Perrotti, l’Ostiamare si aggiudica in rimonta, al Bertolani di Cisterna, l’anticipo della tredicesima giornata contro la matricola Anzio Calcio (1-3), torna ad assaporare il dolce gusto della vittoria a distanza di oltre un mese e mezzo, balza al dodicesimo posto e, a causa di una classifica piuttosto corta, riduce solamente a tre lunghezze il divario dalla zona play-off. La formazione del presidente Rizzaro, di riflesso, incassa la quarta sconfitta consecutiva, subisce il sorpasso del Trastevere, corsaro a sua volta nella tana del Sassari Latte Dolce, e scivola al terzultimo posto in classifica. Mister Guida, per l’occasione, cambia modulo di gioco e passa dal 4-2-3-1 al 3-5-2, propone in avanti l’inedita coppia composta dal giovane Cantoni e Bartolotta e fa accomodare inizialmente in panchina l’attaccante Flores Heatley e il centrocampista Gennari, due dei giocatori più utilizzati in questa prima parte di campionato. Mister Campagna, invece, replica con un 4-3-3 e si affida in attacco al terzetto composto da Casazza, Cardella e Simonelli. La prima parte della gara non riserva particolari spunti di rilievo. La prima azione importante coincide con il vantaggio neroniano firmato da Bartolotta, il quale capitalizza al massimo una ripartenza, parte palla al piede dalla linea che delimita la metà campo, si presenta minaccioso a tu per tu con Morlupo e fa centro con un chirurgico diagonale. La gioia dei portodanzesi dura circa un minuto e mezzo. L’Ostiamare pareggia i conti sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Cardella, ben appostato nel cuore dell’area, colpisce di testa da distanza favorevole, ma Rizzaro, ben piazzato tra i pali, si fa trovare pronto e respinge la sfera. Sulla susseguente ribattuta del numero neroniano, lo stesso Cardella da pochi passi fa centro in tutta tranquillità, raddrizza immediatamente le sorti della gara e si toglie la soddisfazione personale di siglare l’ottavo centro stagionale. La squadra del X Municipio, galvanizzata nel morale, piazza un micidiale uno-due in chiusura di primo tempo e mette una seria ipoteca sulla conquista dell’intero bottino. La seconda rete biancoviola porta la firma di Bernardini, autore di un’ottima prova nella zona nevralgica, bravo a finalizzare da pochi passi un pregevole spunto sulla sinistra di Simonelli. A calare il tris, invece, ci pensa il solito Cardella, il quale firma la doppietta personale direttamente su calcio di punizione. La ripresa si apre con un’azione pericolosa degli anziati: Bartolotta costringe Morlupo alla respinta con i pugni. La formazione allenata da Guida, nonostante l’inserimento in avanti di Flores Heatley, non riesce a combinare, nei minuti seguenti, grandi cose in avanti. Il pacchetto di difesa biancoviola blocca sul nascere ogni azione delicata. Consapevole di non potersi permettere il lusso di lasciare altri punti per strada, l’Ostiamare si limita alla pura gestione del risultato nell’ultima mezz’ora di gioco, conduce con pieno merito in porto la preziosa vittoria e ritrova il sorriso dopo un periodo caratterizzato da più ombre che luci. Morale sotto i tacchi, invece, a fine partita nell’entourage portodanzese. La classifica comincia a farsi preoccupante. Il presidente Rizzaro e i suoi più stretti collaboratori devono assolutamente correre ai ripari in occasione del mercato di riparazione dicembrino per potenziare la squadra con rinforzi mirati. Questo è l’imperativo per raddrizzare un campionato cominciato decisamente con il piede sbagliato.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Sport vari

L’imbarcazione di Pino Stillitano domina la nona edizione della regata-veleggiata Fiumicino-Nettuno-Fiumicino. Ottima piazza d’onore per 1 Sail di Stefano Casini, completa il podio Geex...

Tornei

La formazione allenata da Franco Mancini si aggiudica dal dischetto uno dei tornei amatoriali più rinomati del territorio pometino. Biagini e Verbeni, durante l’arco...

Calcio

La società pometina punta forte sull’ex tecnico dell’Aurelianticaurelio. Puntellati al momento il pacchetto di difesa e il centrocampo: ufficiali i ritorni in rossoblù del...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.