Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Ostiamare rullo compressore all’Anco Marzio: pokerissimo al Budoni

La formazione di Campagna colleziona la sesta vittoria consecutiva casalinga, infligge un pesante passivo al Budoni (5-0), costretto a giocare tutta la ripresa in duplice inferiorità numerica, e si porta a una sola lunghezza dalla zona play-off. I lidensi chiudono il primo tempo sul duplice vantaggio grazie alle reti di Brugi e Icardi (rigore). Tinti, Casazza e Bernardini, nella seconda frazione, fanno assumere i toni della goleada.

Damiano Brugi (Ostiamare) – Foto Ippoliti
I giocatori biancoviola festeggiano il baby Brugi per aver siglato la prima rete in Serie D (Foto Ippoliti)

Sesta gara casalinga sotto la gestione Campagna. Sesta vittoria. L’Ostiamare continua a non fare sconti tra le mura amiche dell’Anco Marzio, sbriga in scioltezza la pratica Budoni (5-0), compagine che ha giocato tutta la ripresa in nove uomini a causa delle espulsioni di Farris e Ortenzi, e accorcia nuovamente le distanze dalla zona play-off. I ragazzi del presidente Di Paolo, a seguito di questo roboante successo, operano il sorpasso nei confronti del COS Sarrabus Ogliastra, sconfitto all’inglese dalla Flaminia, e riducono a una sola lunghezza il gap dall’Ischia Calcio, costretto a sua volta alla divisione della posta casalinga da un motivatissimo Anzio Calcio. Il confronto tra i lidensi e i sardi inizia con cinquanta minuti di ritardo a causa dell’infortunio occorso all’arbitro Laganaro di Genova, il quale non riesce a dirigere il match per uno strappo al polpaccio destro durante le operazioni di riscaldamento. Al suo posto, di conseguenza, viene chiamato il signor Giordani della sezione di Aprilia. I lidensi cominciano la gara a spron battuto e, dopo soltanto due giri di orologio, sbloccano il risultato per merito del baby Brugi, prodotto del vivaio biancoviola, il quale gira di testa in fondo al sacco un preciso cross di Simonetti e si toglie la soddisfazione personale di bagnare con il gol l’esordio casalingo in prima squadra. I lidensi continuano a fare la partita e, al tredicesimo minuto, consolidano il vantaggio con Icardi, il quale trasforma un calcio di rigore decretato dal fischietto pontino per un fallo commesso da Casale ai danni di Barlafante. L’Ostiamare, a metà periodo, sfiora il tris su calcio da fermo. Lo specialista Pasqualoni costringe Marano a un prodigioso intervento in tuffo per togliere la sfera dall’incrocio dei pali. Il Budoni, subito dopo, imbastisce la prima azione importante della gara con Demoleon, il quale colpisce di testa dall’interno dell’area, ma alza troppo la mira. La sfera sorvola di poco la trasversale. La compagine isolana, poco dopo ma mezz’ora, si complica i propri piani e rimane con un uomo in meno per l’espulsione di Farris, allontanato dall’arbitro per doppia ammonizione. Il Budoni, subito dopo il duplice fischio, resta addirittura in nove. Mentre le due squadre stanno per guadagnare la via degli spogliatoi, il direttore di gara estrae il cartello rosso ai danni di Ortenzi (proteste). Agevolata nel proprio compito dalla duplice superiorità numerica, l’Ostiamare gioca in scioltezza la seconda frazione e, al nono minuto, cala il tris con una zampata vincente di Tinti, cinico a risolvere una concitata mischia in area di rigore sassarese. La formazione di Campagna, alla mezz’ora esatta, timbra per la quarta volta il classico cartellino con Casazza, il quale infila l’estremo difensore rivale con un chirurgico diagonale da distanza ravvicinata. La quinta e ultima marcatura biancoviola porta la firma di Bernardini, lesto a ribadire in fondo al sacco una conclusione di Sardo non trattenuta dal portiere. L’Ostiamare, dunque, cala il pokerissimo, si conferma un autentico rullo compressore sul terreno amico dell’Anco Marzio e, per la gioia dei propri sostenitori, rientra prepotentemente in corsa per un posto nei play-off.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione di Ostia non riesce a sfruttare al meglio il fattore campo nella classica sfida senza appello, issa bandiera bianca di fronte agli...

Calcio a 5

Sfoderando una prova collettiva senza sbavature, il quintetto del presidente Schiavi sbanca uno dei terreni di gioco più ostici della categoria (2-4) e prosegue...

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone tira delle somme più che positive all'esordio assoluto in Serie C1: ottimo settimo posto. Capitan Dei Giudici e soci sono...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.