Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

Città di Anzio a mani vuote: il Genzano prevale di misura

Una rabbiosa reazione nel finale di gara non basta alla Città di Anzio per cominciare con un risultato positivo la seconda avventura della sua storia nel Campionato regionale di Serie C1. La compagine di mister Iannaccone, ancora alla ricerca della giusta coesione tra il gruppo confermato e i giocatori ingaggiati nella sessione estiva di mercato, paga dazio sul rettangolo di gioco di un quadrato Genzano (3-2) e, a dispetto dei buoni propositi della vigilia, rimane ferma al palo.

La prima frazione è di marca castellana. I ragazzi allenati da mister Di Fazio, al settimo giro di orologio, sbloccano il punteggio grazie a un perfetto sincronismo nei movimenti dei quattro effettivi in campo, bravi a vanificare al meglio un’uscita pressing degli avversari, sviluppare una situazione di superiorità numerica e a fare centro con Bonetti. Gravato di cinque falli a quattro minuti dalla fine del parziale, il Genzano preferisce adottare la tattica del portiere di movimento nel tentativo di far trascorrere secondi preziosi attraverso un prolungato possesso palla. Tale mossa, invece, si rivela azzeccata anche in fase offensiva e porta alla seconda marcatura di Bonetti, il quale deposita la sfera in fondo al sacco da distanza ravvicinata e consente alla sua squadra di guadagnare la via degli spogliatoi sul duplice vantaggio.

La Città di Anzio, dopo l’intervallo, si mostra più propositiva e accorcia le distanze per merito di Diguinho. L’ex pilastro della United Aprilia si incarica della battuta di un corner, calcia teso in piena area e trova la fortuita deviazione di Pascuolacci, il quale deposita la sfera, suo malgrado, nella propria porta. Il Genzano non si scompone per la rete subita, si fa apprezzare per un’ottima organizzazione di gioco e allunga di nuovo nel punteggio per merito di Silvestrini, il quale ricopre al meglio il ruolo di terminale offensivo di un rapido capovolgimento di fronte. Successivamente la squadra castellana amministra la situazione favorevole, ma a due minuti e quaranta secondi dalla fine rischia di capitolare su calcio di rigore, decretato dall’arbitro per un fallo commesso da Cioli, che a sua volta si trova costretto a lasciare il terreno di gioco per doppia ammonizione. Sul dischetto si presenta il bomber Razza, il quale si fa ipnotizzare da Pascuolacci, il quale si fa perdonare dell’errore commesso in occasione della rete dei portodanzesi.

La formazione di Iannaccone, di conseguenza, continua a beneficiare della superiorità numerica e, a quaranta secondi dal suono della sirena, usufruisce di un tiro libero, che ha le sembianze di un rigore, per un duro fallo commesso da Silvestrini, il quale si vede sventagliare in faccia il cartellino rosso e costringe la sua squadra ad affrontare una situazione di tre contro cinque. Ad incaricarsi della trasformazione è Diguinho, il quale non si lascia sfuggire l’occasione propizia e riapre di fatto le sorti della gara. La compagine castellana, come da regolamento, ha la possibilità di fare entrare un solo giocatore e continua a giocare con un uomo in meno.

La Città di Anzio, non avendo in pratica alternative, produce il massimo sforzo, recupera rapidamente il pallone e ha una ghiotta opportunità per pareggiare a ridosso del suono della sirena, ma Diguinho, a tu per con Pascuolacci, non riesce a piazzare la stoccata vincente. Il Genzano, di conseguenza, tira un lungo sospiro di sollievo per via dello scampato pericolo e comincia sotto i migliori auspici le fatiche di campionato. La Città di Anzio, al contrario, torna a casa a mani vuote, ma con la consapevolezza di avere allestito un organico tecnicamente attrezzato per disputare una stagione da protagonista.

Antonio Gravante
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Padel

I ragazzi guidati da Armenia debuttano nel migliore dei modi in Serie D, infliggono dei passivi piuttosto pesanti alla compagine lidense (3-0) e si...

Padel

La compagine del X Municipio sfrutta al massimo il fattore campo, sbriga in scioltezza la pratica M&M Padel (3-0), incamera tutti e tre i...

Padel

Le ardeatine vincono e convincono contro il Latina Padel Club (3-0), conquistano il massimo della posta in palio e dimostrano di avere tutte le...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.