Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

Il Penta Pomezia si arrende allo Sporting Helios

PENTA POMEZIA Serie D SQUADRA OK

Un singolo episodio si rivela fatale al Penta Pomezia nel big-match della terza giornata contro la corazzata Sporting Helios (2-1). La formazione del presidente Angelo Frezza gioca praticamente alla pari di una delle principali favorite alla vittoria del campionato, ma paga a caro prezzo una sfortunata autorete di Silvetti a otto minuti dalla conclusione e, tra mille recriminazioni, si trova costretta ad incassare la prima sconfitta stagionale. Il trainer capitolino, Tallarico, schiera dal primo minuto Castracane, Camponeschi, Scarcia, De Montis e Grassi, mentre mister Masci risponde con Casagrande, Silvetti, Babusci, Vatalaro e D’Antimi. La formazione capitolina, nei primi minuti, si spinge in avanti con maggiore regolarità e va due volte pericolosamente alla conclusione con Grassi e De Montis, ma Casagrande si conferma all’altezza della situazione. Il Penta Pomezia, invece, si affida in avanti soprattutto a D’Antimi, il quale prova a districarsi al meglio tra i difensori rivali, ma non riesce a trovare il guizzo per andare al tiro. Intorno al quarto d’ora, tutto sommato, si registra un botta e risposta tra le due contendenti: Grassi colpisce in pieno la traversa, Babusci si vede chiudere lo specchio della porta da un ottimo Castracane. Cinque minuti più tardi, invece, la squadra guidata da Masci spezza l’equilibrio con una bella giocata sull’asse D’Antimi-Silvetti. L’ex giocatore della Number Nine stoppa il pallone spalle alla porta e serve un assist al bacio per l’accorrente Silvetti, il quale calcia di prima intenzione dal limite dell’area, trafigge l’incolpevole numero uno capitolino e infonde una maggiore carica emotiva ai propri compagni. Il Penta Pomezia, galvanizzato nel morale, ha una buona chance per raddoppiare con Galasso, il quale non centra lo specchio della porta per una questione di centimetri. Due minuti dopo, lo Sporting Helios applica alla lettera la famosa legge non scritta “gol mangiato, gol subito” con l’ottimo Grasso, il quale ribadisce le proprie doti realizzative e griffa la parità in campo con un preciso diagonale che si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Casagrande. Il secondo tempo, tutto sommato, comincia sulla falsariga della frazione d’apertura. Capitolini e pometini lottano con grinta e determinazione su ogni pallone, si affrontano a viso aperto e deliziano il pubblico presente in tribuna con giocate di pregevole fattura. L’ottimo Galasso si esalta più volte e controlla ottimamente un giocatore del calibro Grassi. Quando la punta dello Sporting Helios riesce ad avere la meglio, invece, ci pensa Casagrande a farsi trovare puntuale alla presa. Anche la retroguardia capitolina, comunque, ha il suo bel da fare per reggere al meglio l’urto con gli attaccanti rossoblu. Il generoso D’Antimi prova più volte a scardinare il bunker difensivo avversario, ma De Montis in prima battuta e Castracane in seconda non si lasciano sorprendere. A spezzare un sostanziale equilibrio, tutto sommato, è un beffardo episodio a nove minuti dalla conclusione: Vatalaro prova ad impostare la manovra di squadra pometina, ma scivola e, di conseguenza, concede un corner agli avversari. L’esperto De Montis, con grande acume tattico, batte velocemente l’angolo e calcia forte al centro dell’area di rigore. La sfera carambola su Silvetti e finisce in fondo al sacco. La difesa rossoblu, di conseguenza, viene punita nell’unica distrazione di tutta la ripresa, ma un grande plauso va fatto a De Montis per la sua giocata di esperienza. Il Penta Pomezia, nei restanti minuti di gioco, prova a pareggiare i conti, ma lo Sporting Helios arretra nella propria metà campo a prova a bloccare sul nascere ogni situazione delicata. Il quintetto pometino, poco più tardi, beneficia della superiorità numerica per l’espulsione per doppia ammonizione di De Montis. I rossoblu, di conseguenza, si spingono a testa bassa in avanti e si creano i presupposti per pareggiare con Vatalaro e D’Antimi, ma Castracane abbassa la saracinesca della sua porta e consente alla propria squadra di gestire il minimo vantaggio sino al triplice fischio. La formazione allenata da Gabriele Masci, nonostante gli sforzi profusi, si trova costretta a mandare giù il calice amaro della prima sconfitta in campionato, ma esce dal campo a testa alta per aver giocato alla pari di una vera e propria corazzata.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione di Ostia non riesce a sfruttare al meglio il fattore campo nella classica sfida senza appello, issa bandiera bianca di fronte agli...

Calcio a 5

Sfoderando una prova collettiva senza sbavature, il quintetto del presidente Schiavi sbanca uno dei terreni di gioco più ostici della categoria (2-4) e prosegue...

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone tira delle somme più che positive all'esordio assoluto in Serie C1: ottimo settimo posto. Capitan Dei Giudici e soci sono...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.