Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

La Fortitudo Pomezia scrive la storia e vola in Serie A

Una promozione stramerita. Frutto di una grande programmazione societaria e di un organico di assoluto valore. Sfoderando una prova collettiva maiuscola sotto il profilo del gioco, la Fortitudo Pomezia travolge l’Active Network Viterbo (7-0) nel play-in dello Sky Emilia-Romagna Arena di Salsomaggiore Terme, completa la perentoria cavalcata vincente e corona il classico sogno nel cassetto di centrare lo storico salto in Serie A. Il quintetto viterbese parte forte e si fa apprezzare per alcune giocate corali di pregevole fattura, ma non riesce a scardinare il solido bunker difensivo rossoblù soprattutto per l’ottimo piazzamento tra i pali di Molitierno, bravo a sbrogliare alcune situazioni delicate con interventi strappa-applausi. La Fortitudo Pomezia cresce con il passare dei minuti e, al nono giro di orologio, spezza l’equilibrio sugli sviluppi di un corner per merito di Papù, il quale sfugge abilmente alle grinfie del diretto marcatore e si permette il lusso di girare di petto in fondo al sacco un assist al bacio di Follador. I rossoblù continuano a tenere molto bene il campo e, al quarto d’ora, beneficiano della superiorità numerica a causa del secondo cartellino giallo rimediato da Romano, costretto a fermare con le cattive Fred lanciato a rete. Mister Nuccorini, dall’alto del suo comprovato acume tattico, chiama il time-out e indica ai suoi ragazzi lo schema da applicare per provare a capitalizzare al meglio la situazione favorevole. I pometini, come bravi scolaretti, rispettano alla lettera le consegne del proprio tecnico e raddoppiano con Chavela, bravo a infilare Mambella dall’interno dell’area. Il copione della gara non cambia nella ripresa. La squadra rossoblù continua a esprimersi al meglio delle proprie potenzialità e, dopo aver fallito un penalty con Fornari (parato da Mambella), cala il tris con Papù, il quale sfrutta al meglio una splendida giocata di Fred e trafigge di giustezza l’estremo difensore viterbese proteso in uscita. Mister Ceppi, a quel punto, si gioca la carta del portiere di movimento. Tale mossa, tutto sommato, non porta gli effetti sperati. La Fortitudo Pomezia, con grande cinismo, va a segno per la quarta volta con Molitierno, il quale si permette il lusso di insaccare la sfera nella porta sguarnita dalla propria area di rigore. I pometini, sulle ali dell’entusiasmo, giocano sul velluto le restanti fasi del match e fanno assumere i toni della goleada con Yeray (doppietta) e Fred, i quali hanno il merito di rendere ancora più meritata la storica promozione. “Sono felicissimo di aver regalato agli sportivi di Pomezia la Serie A di Calcio a 5, questo risultato è il frutto di tre anni di oculata programmazione – dichiara il presidente Alessio Bizzaglia – . Colgo l’occasione per fare un plauso a mister Nuccorini, il quale è stato per noi il valore aggiunto, ha messo al servizio della squadra il suo comprovato bagaglio di esperienza, e a tutti i giocatori, che hanno lavorato sempre sodo dal primo giorno del ritiro per ottenere questo splendido risultato”.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La capolista Parma Letale incappa nella classica giornata storta. La formazione guidata da Fantozzi tradisce le attese della vigilia tra le mura amiche della...

Calcio a 5

Cinque gare casalinghe. Cinque vittorie. L’Aranova si conferma un vero e proprio rullo compressore davanti ai propri tifosi, si aggiudica con una rete per...

Calcio a 5

Seconda vittoria di fila e terzo risultato utile. La Neroniana vince e convince, tra le mura amiche del Pala Rinaldi, contro il Cori Monti...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.