Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

Todis Lido di Ostia, il tabù trasferta continua: quinto ko

La trasferta resta un tabù per la Todis Lido di Ostia. Il quintetto allenato da Grassi non riesce a dare un seguito, sotto il profilo dei risultati, al pareggio conseguito nel turno precedente con il Meta Catania, paga dazio sul rettangolo di gioco del Napoli (5-4), incassa la quinta sconfitta in altrettante gare esterne disputate e rimane in fondo alla classifica, con soltanto due punti all’attivo, a pari merito con il Manfredonia.

Dopo una prima fase sostanzialmente equilibrata, la compagine partenopea passa alle vie di fatto e realizza tre reti in circa due minuti di gioco. A sbloccare il punteggio, al settimo giro di orologio, è il laterale Turmena, il quale calcia da posizione leggermente defilata e indovina l’angolino basso alla destra del portiere lidense. Il Napoli, sulle ali dell’entusiasmo, concede il bis, dieci secondi più tardi, con Fernandinho, il quale trafigge con un tocco morbido Di Ponto proteso in uscita. La formazione campana non molla la presa e, subito dopo, va a segno per la terza volta con lo stesso Fernandinho, cinico a finalizzare da pochi passi una splendida progressione di Coelho.

La Todis Lido di Ostia ha una rabbiosa reazione e riduce il gap grazie alle realizzazioni di Esposito e Cutrupi. Il primo ricopre al meglio il ruolo di terminale offensivo di una pregevole azione corale, mentre il secondo firma la seconda rete capitolina sugli sviluppi di uno schema applicato alla perfezione su palla inattiva.

Il Napoli, a cavallo dei due tempi, prova nuovamente ad allungare nel punteggio, ma Turmena, Alex e Hozjan si vedono negare la gioia del gol dai legni della porta custodita da Di Ponto. La squadra capitolina, tutto sommato, ha il merito di rimanere sempre concentrata e completa la rimonta con il solito Cutrupi, lesto a depositare in rete una palla sporca dopo l’uscita di Ganho su Navarro.

I ragazzi di Basile, nei minuti successivi, forzano di nuovo il ritmo e piazzano un break grazie alla marcatura di Arillo e a una sfortunata autorete di Leandro. Costretta a inseguire il risultato, la Todis Lido di Ostia, nelle battute finali del match, si gioca la carta del portiere di movimento e, a poco meno di due minuti dalla fine, accorcia le distanze con Poletto.

La formazione di Grassi chiude la gara in avanti, ma a ventuno secondi dal triplice fischio si vede voltare le spalle dalla dea bendata: Cutrupi colpisce in pieno la traversa. Leandro e soci, di conseguenza, non riescono per un nonnulla a completare la rimonta, proseguono la striscia esterna negativa e, per forza di cose, rimandano a data da destinarsi l’agognata sferzata sotto il profilo dei risultati.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Ottobre 2023
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...

Sport vari

Una massiccia partecipazione e un ruolo da assoluta protagonista. Facendo leva su buona condizione fisica generale, la Podistica Pomezia ha fatto decisamente bella figura...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.