Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Falasche costretto a uno spareggio supplementare

8174 DILETTANTI FALASCHE Promozione  BARDI

Non basta il fattore campo al Dilettanti Falasche per staccare il visto per i play-out, validi per la riconferma nel Campionato di Promozione. La squadra neroniana, nonostante gli sforzi profusi, si arrende di misura, tra le mura amiche del “Villa Claudia”, alla vicecapolista Città di Fiumicino (0-1), conclude la stagione regolare al penultimo posto a pari merito con la Vis Aurelia e, di conseguenza, sarà costretta a giocarsi l’accesso alla poule-salvezza nello spareggio di domenica prossima con la compagine capitolina. La vincente, poi, si giocherà, lontano dalle mura amiche, un’intera stagione con il Santa Severa, compagine che avrà dalla sua parte il fattore campo per aver archiviato la regular-season in tredicesima posizione. La prima parte della gara tra anziati e aeroportuali risulta equilibrata. Le due compagini si affrontano a lungo a centrocampo e non creano particolari grattacapi ai rispettivi schieramenti difensivi avversari. A rompere gli indugi, tutto sommato, è la Città di Fiumicino. Il generoso Bufalini, uno degli elementi di maggiore esperienza a disposizione di mister Scuderi, prova la conclusione dal limite dell’area, ma Remunan si conferma all’altezza della situazione e sventa la minaccia con un intervento dal medio coefficiente di difficoltà. Il Dilettanti Falasche, con il passare dei minuti, si mostra più intraprendente, si fa apprezzare per una lineare circolazione della sfera, ma non riesce a pungere negli ultimi sedici metri. L’undici allenato da Colucci, di contro, prova in alcuni casi a fare breccia nella solida retroguardia avversaria con lunghi lanci dalle retrovie, ma Sinceri e soci fanno buona guardia e permettono al proprio portiere di non correre alcun rischio. La formazione biancoverde, tutto sommato, ha una buona chance per spezzare l’equilibrio su calcio da fermo: lo specialista Cancelli costringe Semorile a una provvidenziale respinta con i pugni. Trascorrono pochi giri di lancette e i neroniani gettano alle ortiche una nitida occasione con Razza, il quale non capitalizza al meglio un cross dalla destra di Perica, opta per la conclusione di collo pieno, ma non centra lo spazio delimitato dai tre legni. L’ultima azione degna di nota del primo tempo, invece, è di marca aeroportuale: il grintoso Mazzocchitti, a seguito di una punizione calciata da Di Meglio, si vede negare la gioia del gol da Remunan. L’ex numero uno del Real Pomezia, facendo leva su un perfetto piazzamento tra i pali, evita il peggio con un intervento d’istinto, devia la sfera in angolo e costringe le due squadre a guadagnare la via degli spogliatoi sul punteggio a reti bianche. La ripresa, invece, comincia sotto il segno della Città di Fiumicino: Di Meglio, favorito da un passaggio in profondità di Parini, entra minaccioso in area, ma da posizione più che favorevole sbaglia completamente la mira e spedisce il pallone sul fondo. La formazione di Colucci, consapevole dell’importanza della posta in palio, getta il cuore oltre l’ostacolo e mette i brividi agli avversari sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina di Cancelli. Il generoso Flamini lascia sul posto il diretto marcatore, colpisce di testa, ma lambisce la trasversale della porta difesa da Semorile. Il Dilettanti Falasche, incitato a gran voce dai propri sostenitori, non molla la presa e, nella fase centrale del tempo, colleziona un’altra occasione nitida da gol con Razza, il quale non inquadra lo specchio della porta sugli sviluppi di un preciso cross di Casaldi. Poco più tardi, il trainer aeroportuale, Scuderi, getta nella mischia il baby Di Menico al posto di Stendardo. Tale mossa, alla resa dei conti, si rivela azzeccata. A dieci minuti dalla conclusione, infatti, è proprio il neo entrato a sbloccare il punteggio. Il numero diciassette della Città di Fiumicino, a seguito di una bella azione impostata sull’asse Bufalini-Di Fiandra, salta in velocità un avversario e, con una conclusione di giustezza, non lascia alcuna via di scampo all’incolpevole Remunan. Sotto nel punteggio, la squadra anziate moltiplica gli sforzi, si spinge a testa bassa in avanti, ma non riesce a raddrizzare le sorti della gara. Le due contendenti, in virtù di tale risultato, escono dal campo con il morale diametralmente opposto. La Città di Fiumicino sorride per aver staccato il visto per i play-off, mentre la compagine allenata da Colucci si morde le mani per dover disputare addirittura lo spareggio con la Vis Aurelia per accedere ai play-out.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione di Ostia non riesce a sfruttare al meglio il fattore campo nella classica sfida senza appello, issa bandiera bianca di fronte agli...

Calcio a 5

Sfoderando una prova collettiva senza sbavature, il quintetto del presidente Schiavi sbanca uno dei terreni di gioco più ostici della categoria (2-4) e prosegue...

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone tira delle somme più che positive all'esordio assoluto in Serie C1: ottimo settimo posto. Capitan Dei Giudici e soci sono...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.