Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Lavinio Campoverde scivola nella zona play-out

Il Lavinio Campoverde si ferma nel momento meno opportuno del campionato. Dopo inanellato tre pareggi consecutivi con Pomezia Calcio, Cavese e Colleferro, la squadra allenata da Marco D’Ambra, in pieno extra-time, issa bandiera bianca di fronte a una mai doma Pro Roma Calcio (3-2) e viene risucchiata nel vortice della zona calda della graduatoria. Capitan Giannone e compagni, a seguito di tale passo falso, subiscono il sorpasso della Nuova Itri e della Cavese, vittoriose rispettivamente sulla Virtus Nettuno e sulla Boreale, e scivolano mestamente al quintultimo posto.

La compagine tirrenica inizia la gara con la giusta carica agonistica e, all’undicesimo giro di lancette, spezza l’equilibrio con Martinelli, bravo a girare di testa alle spalle di Cittadini un preciso corner calciato dal solito Giannone. Il Lavinio Campoverde, nella fase centrale del tempo, va due volte vicinissimo al raddoppio con Fischetti. Il numero dieci granata, nel primo caso, costringe Cittadini a un prodigioso intervento in tuffo, mentre nel secondo si vede negare la gioia del gol dalla traversa. Le battute finali del primo tempo, invece, sono di marca capitolina. La squadra guidata da Aliberti ha due ghiotte opportunità per pareggiare con Stefanelli e Bardoscia, ma in entrambi i casi Scarsella si conferma all’altezza della situazione, chiude abilmente lo specchio della porta agli avversari e consente ai suoi compagni di andare negli spogliatoi con una rete di vantaggio.

La Pro Roma Calcio inizia la ripresa a spron battuto e, al quarto d’ora, rimette le cose a posto per merito di Campanella, il quale trasforma, con un’esecuzione perfetta, un calcio di rigore accordato dall’arbitro per un fallo commesso da Ugolini su Nanni. Presa per mano dai giocatori di maggiore esperienza, la squadra di D’Ambra riparte di slancio e, poco prima della mezzora, passa per la seconda volta in vantaggio con Regolanti. L’ex punta del Latina finalizza dall’interno dell’area una bella combinazione imbastita sull’asse Giurelli-Ugolini e si conferma un giocatore che può essere definito un lusso per la categoria.

Uno degli episodi chiave della gara si registra al minuto trentasette. La squadra tirrenica rimane in dieci per l’espulsione dello stesso Giurelli, allontanato dall’arbitro per doppia ammonizione. La Pro Calcio Roma, centoventi secondi più tardi, sfrutta al meglio la superiorità numerica e pareggia i conti grazie alla marcatura di Sorrentino. Trascorrono pochi giri di lancette e i granata rimangono addirittura in nove: Fratticci si vede sventagliare in faccia il cartellino rosso dall’arbitro per condotta violenta. Il Lavinio Campoverde, costretto a chiudere la gara in nove contro undici, prova a contenere il veemente forcing degli avversari, ma nel secondo dei cinque minuti di recupero accordati dal fischietto di Rieti, subisce ad opera di Sorrentino la terza rete dei capitolini e, tra mille rammarichi, deve per forza di cose tornare a casa a mani vuote.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione del presidente Schiavi debutta nel migliore dei modi nel triangolare, mette in riga al Pala Olgiata la compagine umbra (3-1) e aggancia...

Calcio a 5

Il rapporto tra la società lidense, neopromossa in serie C1, e il suo allenatore si interrompe dopo due stagioni costellate di successi. Il tecnico...

Calcio a 5

La formazione capitolina bissa, tra le mura amiche del Pala To Live, la vittoria conseguita in gara-1 contro i castellani (6-5) e accede con...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.