Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Montegiordano Calcio difende il primato

5110 MONTEGIORDANO CALCIO Terza Categoria CAPORALETTI MASSIMO

Missione compiuta. La capolista Montegiordano Calcio 1960 spartisce la posta in palio nel big-match della quinta giornata di campionato con l’Acds Group (1-1), respinge di conseguenza l’assalto degli immediati inseguitori e si conferma in perfetta solitudine in testa alla classifica. Il binomio Benedetti-Caporaletti, come al solito, si affida al 4-3-3 con il tridente formato da Palumbo, Candi e Paparella chiamato a finalizzare la manovra di squadra. La compagine capitolina, invece, risponde con un 3-5-2: il binomio Angelini-Baccaglini spazia sul tutto il fronte offensivo e ha il compito di favorire gli inserimenti dei centrocampisti. La gara comincia nel peggiore dei modi per i rossoblu. Dopo soltanto cinque minuti, il grintoso Spadaro, colpito duro da un avversario, deve lasciare il campo e fare spazio all’esperto Bianchini.  La compagine capitolina, consapevole dell’importanza della posta in palio, prova a spingersi in avanti, ma la retroguardia pometina fa buona guardia e rischia soltanto in occasione di una bella conclusione di Baccaglini, ma l’attento Di Napoli non si lascia sorprendere, conserva inviolata la sua porta, con un intervento di media difficoltà, e infonde una maggiore sicurezza ai propri compagni. Il Montegiordano Calcio 1960, a metà tempo, fa del cinismo la sua dote migliore e passa in vantaggio sugli sviluppi di una rapida ripartenza. L’ottimo Bengono scatta palla al piede dalla propria metà campo e, con grande acume tattico, serve in profondità Candi, il quale non si lascia sfuggire l’occasione propizia, trafigge Codella proteso in uscita con un delizioso pallonetto e si toglie la soddisfazione personale di realizzare la quinta rete in altrettante gare disputate con la sua nuova squadra. Sotto di una rete, l’Acds Group avanza prepotentemente il raggio d’azione  e, poco più tardi, sfiora la parità con Angelini, che da distanza più che favorevole, sugli sviluppi di un preciso cross di Baccaglini, pecca di cinismo, si divora una rete praticamente fatta e consente ai pometini di tirare un lungo sospiro di sollievo per via dello scampato pericolo. Nella seconda parte del tempo, la compagine capitolina forza ulteriormente il ritmo, nella speranza di raddrizzare quanto prima le sorti della gara, e mette due volte i brividi ai ragazzi del presidente Introcaso. Prima Angelini, direttamente su calcio piazzato, costringe Di Napoli a rifugiarsi in angolo, poi Baccaglini non centra per una questione di centimetri lo specchio della porta. Il Montegiordano Calcio 1960, in ogni modo, non sta soltanto a guardare e ha una buona opportunità con il solito Candi. L’ex punta del Tor de Cenci, servita alla perfezione da Paparella, si districa al meglio tra due avversari e calcia in porta, ma trova la deviazione di un difensore che, di fatto, consente a Codella di effettuare una comoda parata. La frazione d’apertura, tutto sommato, va in archivio con un seconda sostituzione forzata del binomio Benedetti-Caporaletti: Bengono deve lasciare il posto ad Ambrosetti. Nella ripresa, la formazione pometina preferisce abbassare leggermente il baricentro e lascia il pallino del gioco in mano ai coriacei rivali di turno. La squadra allenata da Protano, nei primi minuti, mette due volte i brividi ai rossoblu con lo scatenato Angelini. Il numero undici capitolino prima da posizione ravvicinata, poi su calcio da fermo esalta le doti di Di Napoli, il quale abbassa, con grande mestiere, la saracinesca della propria porta e si conferma uno dei migliori giocatori nel proprio ruolo dell’intera categoria. Qualche giro di orologio più tardi, la palla giusta per pareggiare i conti capita sui piedi di Baccaglini, ma anche in questo caso il numero uno rossoblu si conferma all’altezza della situazione. Successivamente il Montegiordano Calcio 1960 va vicinissimo al raddoppio con Paparella, il quale si vede strozzare in gola la gioia del gol da una provvidenziale respinta, nei pressi della linea di porta, di Ciccalotti.  Scampato il pericolo, l’Acds Group legittima un marcato dominio territoriale con la rete del pareggio. A rimettere la contesa sui binari di perfetto equilibrio è il solito Angelini, il quale trasforma magistralmente una punizione dal limite dell’area, trafigge l’incolpevole Di Napoli e si toglie la soddisfazione personale di realizzare la rete numero cinque in campionato. Intorno alla mezzora, tutto sommato, la gara si tinge di giallo. Baccaglini elude l’intervento dei difensori rivali, a trequarti campo, grazie a una perfetta triangolazione con Angelini, ma viene contrato da Di Napoli, il quale colpisce la sfera con la mano leggermente fuori dall’area di sua competenza. Il direttore di gara, però, non nota tale irregolarità, non estrae come da regolamento il cartellino rosso e, di fatto, consente ai pometini di rimanere in parità numerica. Nel finale di match, l’Acds Group produce il massimo sforzo per provare a spostare l’ago della bilancia dalla propria parte, ma il Montegiordano Calcio 1960 si difende con ordine sino al triplice fischio, conquista di conseguenza un punto dal peso specifico rilevante e corona il sogno nel cassetto di confermarsi da solo in vetta alla classifica.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Scritto da

Calcio a 5

La compagine del presidente Schiavi continua a cullare il sogno promozione. Dopo aver sbancato il rettangolo di gioco della Sanvitese, gli aeroportuali battono a...

Calcio a 5

L’ambiziosa squadra allenata da Gentile sommerge sotto una valanga di gol l’Edilisa (8-1), dà un’ampia dimostrazione della propria forza e conclude la stagione regolare...

Calcio a 5

Il quintetto di Sannino sbriga in scioltezza, tra le mura amiche del "Garbaglia", la pratica Valentia (9-2), si piazza al terzo posto a pari...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.