Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Rodolfo Morandi si mette in marcia: Virtus Ardea ko

Il Rodolfo Morandi dà una netta sferzata al proprio ruolino di marcia. Dopo aver incassato tre sconfitte di misura nelle prime tre giornate di campionato, la formazione del presidente Cannone mette in riga, lontano dalle mura amiche, la matricola Virtus Ardea (1-2), ottiene il primo risultato utile stagionale e inizia l’ascesa verso una posizione di classifica più confacente alle proprie potenzialità tecnico-tattiche.

Le due contendenti si studiano nel primo quarto d’ora di gioco e si affrontano in prevalenza a centrocampo. Successivamente la squadra lidense passa alla vie di fatto e spezza l’equilibrio alla prima occasione propizia con Alessio Sargolini, bravo a girare in fondo al sacco un corner battuto dalla sinistra da Achilli. Gli ardeatini provano a reagire, ma non riescono a trovare sbocchi per pungere in fase offensiva. I ragazzi di Del Grosso, tutto sommato, mettono i brividi ai blasonati rivali di turno, in chiusura di tempo, con Balducci, il quale indirizza la sfera sotto l’incrocio dei pali da circa trenta metri, ma Peschenchera risponde presente, si distende in tuffo e si rifugia in corner.

La Virtus Ardea, nella prima parte della ripresa, tenta generosamente di raddrizzare le sorti del match della Pineta dei Liberti, ma il pacchetto arretrato lidense, diretto in maniera impeccabile dal binomio Alcini-Porzio, blocca sul nascere ogni situazione delicata. La squadra del presidente Stazi, a metà periodo, vede premiati i propri sforzi e pareggia i conti con Caratelli, il quale si esibisce in una splendida rovesciata dall’interno dell’area, infila l’attonito Peschenchera e si toglie la soddisfazione di siglare una rete degna dei migliori bomber di razza. Trascorrono pochi giri di orologio e il Rodolfo Morandi beneficia di un calcio di rigore, assegnato dall’arbitro per un fallo commesso da Fazio ai danni di Alessio Sargolini. Il difensore rutulo, nella circostanza, si vede sventagliare in faccia il cartellino rosso dal direttore di gara. Sul dischetto si presenta Achilli, il quale opta per un’esecuzione di giustezza, ma il baby Dezi intuisce le sue intenzioni e sventa la minaccia.

La compagine lidense, subito dopo la mezzora, si procura con Magliaro un secondo penalty. Questa volta ad incaricarsi della trasformazione è Alcini. Il numero cinque lidense, però, alza troppo la mira e spedisce clamorosamente la sfera sopra la traversa. La Virtus Ardea, rimasta addirittura in nove a causa dell’espulsione di Caratelli, lotta con grinta e determinazione su ogni pallone, ma rischia di capitolare due volte nella stessa azione. La squadra di Mussone va vicinissima al vantaggio con Gazzellone, il quale prima si vede negare la gioia del gol da un prodigioso intervento di Dezi e, poi, da una provvidenziale respinta di Vona. Agevolato nel proprio compito dalla duplice superiorità numerica, il Rodolfo Moranbdi stringe d’assedio l’area di rigore ardeatina e, a sei minuti dalla fine, realizza la rete della vittoria con Porzio, il quale fa centro da pochi passi, regala alla propria squadra i primi tre punti in campionato e, di riflesso, costringe alla resa una generosa Virtus Ardea.

Antonio Gravante
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Padel

I ragazzi guidati da Armenia debuttano nel migliore dei modi in Serie D, infliggono dei passivi piuttosto pesanti alla compagine lidense (3-0) e si...

Padel

La compagine del X Municipio sfrutta al massimo il fattore campo, sbriga in scioltezza la pratica M&M Padel (3-0), incamera tutti e tre i...

Padel

Le ardeatine vincono e convincono contro il Latina Padel Club (3-0), conquistano il massimo della posta in palio e dimostrano di avere tutte le...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.