Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

L’Aprilia brinda in Coppa: battuta ai rigori la Flaminia

Buona anche la seconda. L’Aprilia ancora una volta fa festa alla lotteria del calci di rigore. Dopo aver domato la Lupa Roma nel turno preliminare di Coppa Italia, la formazione guidata da binomio Venturi-Iacobucci supera dal dischetto anche la Flaminia (3-6), prosegue il cammino nella manifestazione tricolore e arriva con il morale alto al debutto in Campionato. La prima mezzora non riserva particolari spunti di rilievo: le due contendenti non riescono a sfruttare al meglio le proprie potenzialità offensive e non chiamano mai seriamente in causa i rispettivi portieri rivali. Le rondinelle, taccuino alla mano, hanno una buona chance per sbloccare il punteggio con Casimirri, il quale carica il sinistro e costringe Reali alla respinta con i pugni. La replica dei viterbesi è immediata. Il generoso Carta ha la possibilità di calciare in porta da distanza più che favorevole sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma pecca di cinismo e fallisce il bersaglio grosso. La gara si sblocca un minuto prima dell’intervallo. L’Aprilia passa in vantaggio su rigore, assegnato dall’arbitro per un fallo commesso dall’estremo difensore Reali ai danni di Fortuna. Ad incaricarsi della trasformazione è lo specialista Casimirri, il quale deposita la sfera in fondo al sacco e si conferma un tiratore scelto dagli undici metri. Galvanizzata nel morale, la squadra pontina comincia la ripresa in avanti e, dopo cinque minuti, sfiora il raddoppio con Bencivenga, il quale si vede negare la gioia del gol dalla traversa. Scampato il pericolo, la Flaminia riparte di slancio e, al quarto d’ora, rimette le cose a posto a seguito del secondo penalty di giornata assegnato dal fischietto di Civitavecchia, il quale punisce con la massima punizione un contatto in piena area tra Montella e l’ex Scibilia. Oltre al danno, tutto sommato, arriva anche la beffa per la compagine biancoceleste, che rimane addirittura in dieci per l’espulsione dello stesso Montella, allontanato dall’arbitro per proteste. Sul dischetto si presenta Moretti, il quale spiazza agevolmente Fontebuoni e riporta la contesa sui binari di perfetto equilibrio. Successivamente l’Aprilia moltiplica gli sforzi, contiene il veemente forcing degli avversari e, al quarto dei cinque minuti di recupero, passa in vantaggio con Mirko Matteo, abile a ribadire in rete una conclusione di Di Palma respinta da Reali. Partita chiusa? Neanche per sogno. La Flaminia, nella successiva azione offensiva, perviene clamorosamente al pareggio con Vittori e rimanda l’esito del match ai calci rigori. La squadra guidata da Venturi, sostituito nella circostanza in panchina da Iacobucci, anche in questo caso, si conferma all’altezza della situazione, va a segno in rapida successione con Matteo, Sossai, Di Palma e Sterpone, mentre la Flaminia commette due errori con Macri e Scibilia. Il primo calcia clamorosamente il pallone sopra la traversa, mentre il secondo si fa ipnotizzare da Fontebuoni. L’Aprilia, di conseguenza, fa un’altra vittima illustre, accede al secondo turno di Coppa Italia e, in virtù dell’accoppiata vincente conseguita nella rassegna tricolore, ha validi motivi per collocarsi, domenica prossima, con la giusta consapevolezza dei propri mezzi sulla griglia di partenza del Campionato.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La società portodanzese sceglie il successore di mister Giuliani e affida la guida della prima squadra al tecnico dell’Under 19. Il Direttore Sportivo Cosmi:...

Calcio

La società del presidente Valle inizia con piglio autoritario la campagna di rafforzamento in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Ufficiali gli arrivi dell’attaccante...

Sport vari

Il runner pometino, portacolori dell’Atletica La Sbarra, corona il sogno nel cassetto di diventare profeta in patria. Romano (S.S. Lazio) e Curci (Atletica Studentesca...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.