Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

L’Atletico Ardea cala il tris di vittorie: Virtus Cisterna ko

9552 ATLETICO ARDEA Terza Categoria VONA

L’Atletico Ardea continua a non fare sconti alle rispettive rivali di turno. La formazione rutula, pur sudando le proverbiali sette camicie, espugna di stretta misura l’ostico rettangolo di gioco della Virtus Cisterna (1-2), colleziona la terza vittoria consecutiva in campionato e prosegue a vele spiegate l’ascesa verso una posizione di classifica più consona al proprio valore. La squadra allenata da Massimo Benedetti, sulle ali dell’entusiasmo per l’accoppiata vincente conseguita negli ultimi centottanta minuti di gioco, comincia la gara con la giusta carica emotiva e, dopo soltanto tre minuti dal fischio d’inizio, sblocca il punteggio con Vona. L’ex attaccante del Nettuno, ancora una volta, dà un saggio delle proprie qualità realizzative, iscrive il suo nome a referto con una chirurgica conclusione di esterno destro, sugli sviluppi di un calcio piazzato, e si toglie la soddisfazione personale di griffare la settima rete stagionale con la casacca rutula. L’Atletico Ardea, qualche giro di lancette più tardi, sfiora il raddoppio con lo stesso Vona, il quale si incarica della battuta di un tiro da fermo dai venti metri e spedisce la sfera di poco a lato della porta custodita da Colozza. Scampato il pericolo, la Virtus Cisterna mette due volte nella stessa azione i brividi ai ragazzi di Benedetti. Il generoso Proietti si fa valere sulla corsia sinistra, prova la conclusione in porta da posizione defilata, ma si vede negare la gioia del gol dalla traversa. Sulla susseguente ribattuta, la sfera arriva dalle parti dell’accorrente Rosella, ma il numero nove pontino pecca di cinismo, alza clamorosamente la mira e permette all’undici di Stazi di rimanere in vantaggio. A riprova di un maggior predominio territoriale, alla mezzora esatta, la Virtus Cisterna perviene al pareggio grazie a Tomassini, il quale trasforma di potenza una punizione dalla lunga distanza. Dopo alcuni minuti sostanzialmente equilibrati, l’Atletico Ardea va vicinissimo al raddoppio con l’esperto Migani, che colpisce di testa dall’interno dell’area, ma esalta i riflessi di Colozza. Il numero uno pontino evita il peggio con un intervento d’istinto e manda le due squadre negli spogliatoi sul punteggio di parità. Nelle battute iniziali della ripresa, tutto sommato, si registra uno degli episodi salienti della gara: Bartolomucci si lascia sfuggire un’espressione blasfema e, come da regolamento, si vede sventagliare in faccia il cartellino rosso dall’arbitro. Mister Mandrone, a quel punto, corre prontamente ai ripari e inserisce Martini al posto di Proietti. Tale mossa, alla resa dei conti, si rivela azzeccata. La compagine di Cisterna, pur giocando con un uomo in meno, si difende con ordine, si fa apprezzare per alcune manovre offensive piuttosto lineari e, al quarto d’ora, ha una buona chance per passare a condurre su calcio di rigore, decretato dall’arbitro per un fallo di mano commesso da Vona su punizione battuta da Proietti. Sul dischetto si presenta Martini, il quale angola troppo la conclusione dagli undici metri e spedisce la sfera sul fondo tra lo sconforto dei propri compagni. Successivamente le due squadre si affrontano a viso aperto, ma le difese riescono a vincere con piglio autoritario il confronto a distanza con i rispettivi attaccanti avversari. Presa per mano dagli elementi più rappresentativi, la formazione di Benedetti, a cinque minuti dalla fine, riesce a spostare l’ago della bilancia dalla propria parte grazie al solito Siciliano, il quale sfrutta al meglio un assist di Vona, infila Colozza proteso in uscita e firma l’ennesima marcatura dal peso rilevante della stagione. Costretta a inseguire il risultato, la Virtus Cisterna, nei restanti minuti di gioco, si spinge a testa bassa in avanti e va vicina la pareggio con Barbone, che effettua un beffardo tiro-cross dalla corsia destra e costringe Cassandra a salvarsi con l’aiuto della traversa. L’Atletico Ardea, di conseguenza, tira un lungo sospiro di sollievo per via dello scampato pericolo, centra la terza vittoria consecutiva in campionato e dimostra sul campo di avere le giuste credenziali per chiudere in bellezza la prima avventura della sua storia in un campionato federale.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone continua ad avere un rendimento elevatissimo lontano dalle mura amiche del Pala Rosselli, espugna uno dei rettangoli di gioco per...

Tennis

Una vittoria che non fa proprio una grinza. L’allievo dei maestri Passalacqua e Pesoni sfodera il meglio del proprio repertorio sulla terra rossa del...

Calcio a 5

Missione compiuta. La squadra di Lauri espugna il rettangolo di gioco della capolista (1-2), bissa la vittoria conseguita nel confronto diretto dell’andata e rende...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.