Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Lido dei Pini a mani vuote: pesante stop casalingo

3388 LIDO DEI PINI Promozione DEL GROSSO

Il Cedial Lido dei Pini ritorna con i piedi ben saldi per terra. Dopo aver espugnato il rettangolo di gioco del Dilettanti Falasche, la squadra del presidente Montioni stecca la prova di maturità con un pratico Santa Marinella (0-1), si allontana ulteriormente dalle big del girone e, in attesa di una maggiore regolarità di rendimento, abbassa leggermente le proprie quotazioni stagionali. Senza nulla togliere alla compagine di Dominici, che si è fatta apprezzare per una solida compattezza tra i reparti, un’ottima organizzazione di gioco e per alcune individualità di assoluto valore come De Santis e Gagliardini, la squadra ardeatina, oltre ad incassare in maniera piuttosto rocambolesca la rete che ha deciso la gara, ha pagato a caro prezzo le defezioni di alcune pedine inamovibili del proprio scacchiere. Mister Panicci, per uno strano scherzo del destino, è stato costretto a rinunciare, in una delle gare più importanti del girone di andata, all’apporto di Flamini e Ruffini, elementi in grado di fare la differenza contro tutto e tutti nella categoria. Costretto a fare di necessità virtù, il trainer ardeatino si affida, nel massimo rispetto del trend stagionale, come suo solito al 3-5-2 con Glicinetti tra i pali, protetto da un pacchetto difensivo composto da destra a sinistra da Floris, Morini e Loreti. Come preventivato alla vigilia, il tecnico gialloroyal affida le redini del centrocampo a Viviano, assistito dagli intermedi Tomassi e Franco. Gli sguscianti Recupero e Bolletta, invece, hanno il compito di presidiare le corsie laterali. Completa l’undici di partenza, infine, il tandem d’attacco Cristofari-Greco. La gara comincia all’insegna dell’equilibrio: le due formazioni, nelle battute iniziali, si affrontano soprattutto a centrocampo. Dopo una decina di minuti, il Cedial Lido dei Pini rompe gli indugi con Bolletta, il quale si districa al meglio sull’out di sinistra, tenta il diagonale da posizione defilata, ma un difensore biancorosso si rifugia abilmente in corner. Poco più tardi, il Santa Marinella replica con l’esperto Gagliardini, il quale prova a scardinare il bunker difensivo rutulo dal limite dell’area, ma sbaglia la mira e non centra il bersaglio grosso. A metà periodo, la squadra di Dominici, a riprova di una leggera supremazia territoriale, ha un’altra buona chance con Paradiso, ma il numero otto tirrenico non sfrutta al meglio un assist di Trebisondi e, da posizione più che favorevole, non inquadra lo specchio della porta. In chiusura di tempo, invece, il Santa Marinella passa a condurre in maniera piuttosto fortunosa. L’esperto Morini prova a respingere un attacco degli avversari, ma il forte vento trasforma il rinvio del difensore gialloroyal in un lancio millimetrico per Gagliardini. La punta biancorossa, a conferma delle sue innate doti realizzative, non si lascia sfuggire l’occasione propizia, trafigge l’incolpevole Glicinetti proteso in uscita e regala il vantaggio alla sua squadra. Nella ripresa, il Cedial Lido dei Pini, agevolato nel proprio compito dal vento a favore, chiude gli avversari nella propria metà campo nell’intento di salvare almeno il salvabile. Nonostante gli sforzi profusi, Viviano e soci non creano particolari pericoli alla retroguardia rivale se si eccettua un colpo di testa leggermente alto di Floris. Il Santa Marinella, seguendo alla lettera le direttive dalla panchina, fa buona guardia sino al triplice fischio, centra la quarta vittoria consecutiva in campionato e aggancia al secondo posto in classifica la Città di Fiumicino, costretta a sua volta alla spartizione della posta dai cugini del Rodolfo Morandi. Il Cedial Lido dei Pini, a seguito di tale passo falso, getta alle ortiche una ghiotta opportunità per rilanciarsi in classifica. Ma non è proprio il caso di fare drammi. Il campionato è ancora molto lungo. La squadra del presidente Montioni ha tutto il tempo dalla sua parte per scalare la classifica e disputare un campionato in perfetta linea con i programmi societari. L’imperativo, però, è recuperare quanto prima tutti gli effettivi.

Pietro Secchi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone continua ad avere un rendimento elevatissimo lontano dalle mura amiche del Pala Rosselli, espugna uno dei rettangoli di gioco per...

Tennis

Una vittoria che non fa proprio una grinza. L’allievo dei maestri Passalacqua e Pesoni sfodera il meglio del proprio repertorio sulla terra rossa del...

Calcio a 5

Missione compiuta. La squadra di Lauri espugna il rettangolo di gioco della capolista (1-2), bissa la vittoria conseguita nel confronto diretto dell’andata e rende...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.