Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

L’Indomita Pomezia chiude l’anno da capolista

Animata da una grande voglia di riscatto, l’Indomita Pomezia riprende immediatamente la retta via dopo il passaggio a vuoto accusato nel derby con la Città di Pomezia. La formazione del binomio Spina-Padula, pur giocando tutta la ripresa in inferiorità numerica, a causa dell’espulsione di Angelelli, sfrutta al meglio il fattore campo nel big-match della dodicesima giornata contro una quadrata Vivace Furlani (3-2) e raggiunge in vetta alla classifica la capolista C.S. Primavera, costretta a sua volta alla spartizione della posta in palio casalinga dai ragazzi allenati da Andrea Castelluccio. La compagine guidata da Aiello prende subito in mano le redini del gioco e, a metà frazione, legittima un maggior predominio territoriale per merito di Giacoia, il quale gira in fondo al sacco, con uno splendido colpo di testa in tuffo, una punizione calciata con il classico contagiri dalla trequarti campo dallo specialista D’Amanzo. La gioia dei rossoverdi, cronometro alla mano, dura soltanto due minuti. La Vivace Furlani rimette le cose a posto con Tiberi, il quale approfitta di un errato rinvio di Spina, intercetta la sfera nei pressi del limite dell’area e fa centro nella porta sguarnita. L’indomita Pomezia, incitata dai propri sostenitori, ha una rabbiosa reazione e, in chiusura di tempo, passa per la seconda volta a condurre. L’azione parte dai piedi di Seferi, il quale si esibisce in una perentoria progressione dalla linea che delimita la metà campo, aggredisce lo spazio vuoto e, appena entrato in area, serve un assist al bacio per l’accorrente Oliva, il quale classica il calcio rigore in movimento, trafigge l’incolpevole Pietrantoni e permette alla sua squadra di guadagnare la via degli spogliatoi con il morale alto. La ripresa, tutto sommato, comincia in salita per i padroni di casa, i quali rimangono in dieci per il cartellino rosso rimediato da Angelelli. La compagine castellana, forte della superiorità numerica, avanza di una decina di metri il baricentro e, al quarto d’ora, sfiora la parità con il solito Tiberi, il quale si vede negare la gioia del gol da una provvidenziale respinta sulla linea di porta di Ranucci. I ragazzi guidati da Vicale, poco dopo la mezzora, collezionano una seconda occasione nitida da gol con lo stesso Tiberi. L’esperto attaccante, dopo una bella azione corale, calcia dall’interno dell’area, ma si vede chiudere lo specchio della porta da Spina, il quale si conferma all’altezza della situazione e si toglie la soddisfazione personale di farsi perdonare dell’errore commesso nel corso del primo tempo. L’Indomita Pomezia, onde evitare spiacevoli sorprese, alza ulteriormente l’asticella del livello di concentrazione e, a cinque minuti dalla fine del match, cala il tris con Seferi. L’ex Airone Calcio e Lavinio Campoverde scatta abilmente in contropiede, favorito da un perfetto passaggio per vie verticali di Mastrogiovanni, vince il duello in velocità con un avversario, infila Pietrantoni con un perfetto tiro a incrociare e mette al sicuro l’intero bottino. La Vivace Furlani, pungolata nell’orgoglio, ha una generosa reazione e, allo scadere, accorcia le distanze con Ferraro, il quale calcia dai venti metri e trova la fortuita deviazione di Oliva, che suo malgrado mette fuori causa Spina e realizza la più classica delle autoreti. L’Indomita Pomezia, nei minuti di recupero, moltiplica gli sforzi, gestisce il minimo vantaggio sino al triplice fischio e, per la gioia dei propri tifosi, arriva da capolista alla pausa prevista dal calendario per le festività natalizie.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La compagine del presidente Schiavi continua a cullare il sogno promozione. Dopo aver sbancato il rettangolo di gioco della Sanvitese, gli aeroportuali battono a...

Calcio a 5

L’ambiziosa squadra allenata da Gentile sommerge sotto una valanga di gol l’Edilisa (8-1), dà un’ampia dimostrazione della propria forza e conclude la stagione regolare...

Calcio a 5

Il quintetto di Sannino sbriga in scioltezza, tra le mura amiche del "Garbaglia", la pratica Valentia (9-2), si piazza al terzo posto a pari...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.