Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Ostiamare avanti in Coppa: Bertoldi stende l’Unipomezia

Una rete di Bertoldi, nel momento topico della ripresa, basta e avanza all’Ostiamare per cominciare sotto i migliori auspici gli impegni ufficiali stagionali. La formazione allenata da Gardini sfrutta al meglio il fattore campo contro la matricola Unipomezia (1-0), supera il turno preliminare di Coppa Italia e, usando un termine tennistico, approda nel “main draw” della competizione tricolore.

La prima frazione risulta piuttosto equilibrata: le difese si confermano all’altezza della situazione e consentono ai rispettivi portieri di essere chiamati in causa soltanto per interventi dal basso coefficiente di difficoltà. La ripresa, invece, si apre con un’occasionissima dei biancoviola: Berardi, sugli sviluppi di un corner calciato da Vasco, lascia sul posto il diretto marcatore, ma il suo colpo di testa da distanza più che favorevole termina clamorosamente sul fondo. La squadra di Foglia Manzillo risponde con Salini, il quale vince un contrasto sulla trequarti campo e prova la conclusione. Il suo destro, però, risulta impreciso.

La sfida dell’Anco Marzio si sblocca al decimo minuto. L’azione parte dai piedi di capitan Mastropietro, il quale serve alla perfezione in piena area l’accorrente Bertoldi. Il numero sette non si lascia sfuggire l’occasione propizia, infila Siani e fa esplodere di gioia i numerosi supporter biancoviola presenti in tribuna. Galvanizzata nel morale, la formazione lidense va vicina al raddoppio su calcio da fermo. Lo specialista Lorusso costringe Siani a un intervento dall’elevato coefficiente di difficoltà.

Uno degli episodi chiave della gara si registra intorno all’ora di gioco. L’Unipomezia reclama un penalty per un contatto in piena area tra Odero e Bertoldi, ma l’arbitro non è dello stesso avviso e non ravvisa gli estremi per l’assegnazione della massima punizione. L’esperto Delgado, nella circostanza, si fa prendere dal nervosismo, ha un battibecco piuttosto acceso con un avversario e rimedia il cartellino rosso.

La formazione pometina, nonostante l’inferiorità numerica, prova generosamente a raddrizzare le sorti della gara nell’ultimo terzo di gara. L’Ostiamare, però, si conferma all’altezza della situazione, sfiora il raddoppio con Orchi (prodigioso intervento di Siani), conduce in porto la preziosa vittoria e accede al primo turno di Coppa Italia. L’Unipomezia, di riflesso, si trova costretta a uscire mestamente di scena.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Padel

I ragazzi guidati da Armenia debuttano nel migliore dei modi in Serie D, infliggono dei passivi piuttosto pesanti alla compagine lidense (3-0) e si...

Padel

La compagine del X Municipio sfrutta al massimo il fattore campo, sbriga in scioltezza la pratica M&M Padel (3-0), incamera tutti e tre i...

Padel

Le ardeatine vincono e convincono contro il Latina Padel Club (3-0), conquistano il massimo della posta in palio e dimostrano di avere tutte le...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.