Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Racing Club, poker servito all’Atletico Ladispoli

3636 RACING CLUB Promozione BACCHIOCCHI GIANLUCA

Seconda amichevole precampionato. Seconda vittoria per la matricola Racing Club. Dopo aver battuto a domicilio il Nettuno, la formazione ardeatina bagna nel migliore dei modi l’esordio casalingo, mette al tappeto il temuto Atletico Ladispoli (4-2) e si toglie la soddisfazione di fare lo sgambetto a un’altra avversaria di assoluto valore. La formazione gialloneroverde, a riprova delle indiscusse qualità della propria rosa, ha disputato una prova collettiva più che positiva sotto il profilo squisitamente tecnico-tattico che, tutto sommato, lascia ben sperare in vista dell’imminente debutto in Coppa Italia. Gli ardeatini hanno un buon approccio alla gara, si fanno apprezzare, sin dai primi minuti, per una solida compattezza tra i reparti e, al quarto d’ora, sbloccano il punteggio per merito di Oliva, bravo a finalizzare con una conclusione dal basso in alto una splendida azione impostata sulla corsia destra sull’asse D’Ambrosio-Bacchiocchi. Il Racing Club, nei minuti seguenti, continua a fare la partita e va vicinissimo al raddoppio sugli sviluppi di una rapida ripartenza con Celiani, il quale calcia in porta a botta sicura, dopo una doppia conclusione del baby Recupero respinta dai difensori avversari, ma si vede negare la gioia del primo gol con la sua nuova squadra da Moretti, il quale si sostituisce nella circostanza al numero uno Romano, sventa la minaccia nei pressi della linea di porta e consente ai propri compagni di guadagnare la via degli spogliatoi con soltanto una rete di svantaggio. Animato da una grande voglia di riscatto, l’Atletico Ladispoli si ripresenta in campo con la giusta carica emotiva e, dopo pochi minuti, sfiora la parità con Chistol, che tenta la conclusione da posizione defilata e costringe Cojocaru a una difficile presa a terra. La squadra allenata da Silvestri, cinque giri di orologio più tardi, ristabilisce l’equilibrio in campo con un’autentica prodezza balistica di La Ruffa, che calcia di collo pieno da circa trenta metri e incastra la sfera sotto l’incrocio dei pali alla sinistra di Cojocaru. Colpiti nell’orgoglio, gli ardeatini si catapultano a testa bassa in avanti e sfiorano il raddoppio con capitan Artistico, il quale prende la mira dal limite dell’area, ma non inquadra per una questione di centimetri lo specchio della porta. Tale episodio, tutto sommato, fa da preludio al raddoppio del Racing Club. L’ottimo Ciccolini, con grande sagacia tattica, serve un assist perfetto per Recupero, il quale non si lascia sfuggire l’occasione propizia e infila da pochi passi l’incolpevole Romano. La gara, nei minuti seguenti, continua a regalare scampoli di bel gioco: le due squadre denotano una buona coesione del gruppo e mettono in mostra una manovra corale piuttosto lineare. L’Atletico Ladispoli, a metà periodo, sfiora il pareggio su calcio piazzato. Lo specialista Chistol disegna una parabola perfetta e indirizza la sfera sotto l’incrocio dei pali, ma trova sulla propria strada un superlativo Cojocaru, il quale si rifugia in corner con un prodigioso intervento con la mano di riporto e si guadagna gli scroscianti applausi degli sportivi presenti in tribuna per aver evitato una rete che ai più appariva già fatta. Scampato il pericolo, la compagine ardeatina allunga nel punteggio sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina per merito di Sammarco, bravo a eludere la marcatura del diretto avversario e a fare centro con una conclusione di giustezza. Trascorrono pochi minuti e l’Atletico Ladispoli accorcia le distanze con Mancini, il quale trafigge Cojocaru proteso in uscita. L’ultima rete della gara si registra a trecento secondi dalla conclusione. I gialloneroverdi chiudono i conti al termine di una bella giocata in velocità. Il talentuoso Seferi parte in progressione dalla trequarti campo e, dopo un delizioso “dai e vai” con Sammarco, serve una palla filtrante per Cipolletta, il quale si inserisce con i tempi giusti in area, salta Rasilli proteso in uscita e deposita la sfera nella porta sguarnita. “Abbiamo fatto notevoli passi in avanti sotto il profilo del gioco rispetto alla gara di Nettuno – spiega il Direttore Tecnico Angelo Rinaldi – . Malgrado l’ampio turn-over attuato dal nostro allenatore, la squadra ha tenuto molto bene il campo e ha conservato a lungo in mano le redini della gara. Abbiamo intrapreso la strada giusta, saremo al top per l’esordio in Coppa Italia”.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Scritto da

Calcio a 5

La compagine del presidente Schiavi continua a cullare il sogno promozione. Dopo aver sbancato il rettangolo di gioco della Sanvitese, gli aeroportuali battono a...

Calcio a 5

L’ambiziosa squadra allenata da Gentile sommerge sotto una valanga di gol l’Edilisa (8-1), dà un’ampia dimostrazione della propria forza e conclude la stagione regolare...

Calcio a 5

Il quintetto di Sannino sbriga in scioltezza, tra le mura amiche del "Garbaglia", la pratica Valentia (9-2), si piazza al terzo posto a pari...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.