Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Pomezia Calcio prende il largo: vittoria di rigore sul Campus Eur

Terza vittoria consecutiva e divario sull’immediata inseguitrice incrementato a cinque lunghezze. Grazie a un calcio di rigore, trasformato nella prima parte della ripresa dal solito Massella, la capolista Pomezia Calcio conquista tre punti di platino nel big-match del “Tobia” contro l’immediata inseguitrice Campus Eur (0-1), allunga ulteriormente il passo in classifica generale e diventa la principale candidata alla vittoria del platonico titolo di campione d’inverno.

Terza vittoria consecutiva e divario sull’immediata inseguitrice incrementato a cinque lunghezze. Grazie a un calcio di rigore, trasformato nella prima parte della ripresa dal solito Massella, la capolista Pomezia Calcio conquista tre punti di platino nel big-match del “Tobia” contro l’immediata inseguitrice Campus Eur (0-1), allunga ulteriormente il passo in classifica generale e diventa la principale candidata alla vittoria del platonico titolo di campione d’inverno. A quattro giornate dal classico giro di boa, i ragazzi del presidente Alessio Bizzaglia possono contare su ben cinque lunghezze di vantaggio nei confronti del binomio W3 Maccarese-Amatrice Rieti. La formazione di Scarfini, grande ex di turno per aver difeso i colori rossoblù sia come giocatore che da allenatore, a seguito di una classifica piuttosto corta nelle sfere nobili, scivola mestamente, in un solo colpo, dal secondo al sesto posto. Il primo squillo della gara è di Calveri. Il centrocampista capitolino entra in area dalla corsia sinistra, prende la mira e calcia di destro. L’attento De Angelis blocca la sfera con una sicura presa bassa. La capolista, subito dopo, replica ai padroni di casa con Pizzuto, il quale non inquadra di testa, da posizione più che favorevole, lo specchio della porta sugli sviluppi di un corner calciato da Capodaglio. La squadra di Gagliarducci, dieci minuti più tardi, prova a forzare il bunker difensivo rivale con una soluzione dalla distanza. Il generoso Corsetti calcia da circa venti metri: Bertini non si lascia sorprendere e sventa la minaccia. Successivamente la sfida di Lungotevere Dante risulta piuttosto bloccata: le due contendenti lottano con grinta e determinazione su ogni pallone, ma non riescono a pungere in fase offensiva. L’ultima emozione del primo tempo si registra quasi a ridosso dell’intervallo: Necci, dalla sinistra, crossa alla perfezione nel cuore dell’area per la testa di Matteoli, il quale vince il duello aereo con un difensore pometino, ma spedisce il pallone di poco sopra la trasversale. Al rientro in campo dagli spogliatoi, il Pomezia Calcio si mostra più propositivo e reclama un penalty per un contatto in area tra Palombi e Pellegrino. L’arbitro, però, non ravvisa gli estremi per l’assegnazione della massima punizione. Trascorrono soltanto sei minuti e la capolista passa a condurre su rigore, decretato per un fallo commesso da Bergamini ai danni di Pagliaroli. Sul dischetto, come al solito, si presenta Massella, il quale spiazza agevolmente Bertini, fa centro con un preciso rasoterra e si toglie la soddisfazione di siglare la quarta rete personale nelle ultime tre gare di campionato. Il Campus Eur prova a reagire e mette due volte i brividi ai pometini su punizione. Lo specialista Bergamini, calcia direttamente in porta da posizione defilata: la sfera termina di poco a lato del secondo palo. I padroni di casa non si danno per vinti e, in piena zona Cesarini, hanno una ghiotta chance con Pellegrino, il quale si esibisce in una bella rovesciata, a seguito di una deliziosa sponda di Treccarichi, ma De Angelis fa buona guardia. L’ultimo episodio degno di nota si registra nel sesto minuto di recupero. Il Campus Eur reclama un penalty per un contatto tra Bussi e Gasperini. Il fischietto di Como, però, non è dello stesso parere, fa riprendere il gioco con una punizione a favore dei rossoblù e, subito dopo, decreta la fine delle ostilità. Il Pomezia Calcio, dunque, conquista l’intero bottino nella tana di una diretta concorrente, supera un altro esame difficile  e acquisisce una dote di cinque preziosi punti di vantaggio sulle immediate inseguitrici.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA  

Scritto da

Calcio a 5

La neonata società apriliana inizia a gettare le basi sulla stagione dello storico debutto in Serie D. I presidenti Margari-Francesca: “Abbiamo affidato la nostra...

Calcio a 5

La società portodanzese sceglie il successore di mister Giuliani e affida la guida della prima squadra al tecnico dell’Under 19. Il Direttore Sportivo Cosmi:...

Calcio

La società del presidente Valle inizia con piglio autoritario la campagna di rafforzamento in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Ufficiali gli arrivi dell’attaccante...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.