Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

La W3 Maccarese continua a vincere e convincere: poker servito all’Audace

Sulle ali dell’entusiasmo per il meritatatissimo passaggio al secondo turno di Coppa Italia, grazie all’accoppiata vincente conseguita con l’ambizioso Pomezia Calcio, la W3 Maccarese sfrutta al meglio il fattore campo con l’Audace (4-2), colleziona il quinto risultato utile consecutivo in campionato e balza al quarto posto in classifica a pari merito con la Favl Cimini.

Sulle ali dell’entusiasmo per il meritatatissimo passaggio al secondo turno di Coppa Italia, grazie all’accoppiata vincente conseguita con l’ambizioso Pomezia Calcio, la W3 Maccarese sfrutta al meglio il fattore campo con l’Audace (4-2), colleziona il quinto risultato utile consecutivo in campionato e balza al quarto posto in classifica a pari merito con la Favl Cimini, vittoriosa a sua volta tra le mura amiche sulla Romulea. Costretto a rinunciare al prezioso apporto del bomber Damiani, appiedato dal Giudice Sportivo, mister Colantoni impiega al centro dell’attacco Ferrari, supportato sulle corsie esterne da Catese e Di Giovanni. L’ex punta del Civitavecchia (classe 1998) non sente minimamente il peso della responsabilità, firma una doppietta nel primo quarto d’ora di gioco e indirizza la sfida del “Darra” nei binari più congeniali. La prima marcatura scaturisce da un cross dalla corsia destra: Ferrari controlla alla perfezione il pallone e, dall’altezza del dischetto del rigore, calcia di collo pieno e non lascia alcuna via di scampo a Zlatan. La W3 Maccarese continua a spingersi con continuità in avanti e, dopo aver colpito un palo con lo stesso Ferrari, va a segno per la seconda volta sempre l’ex Civitavecchia, bravo a finalizzare da pochi passi una perentoria azione personale sulla corsia sinistra di Di Giovanni. La compagine di Genazzano, cinque minuti prima dell’intervallo, trova la forza per accorciare le distanze con Calvigioni, il quale trafigge Iurgens con un preciso colpo di testa e si toglie la soddisfazione personale di timbrare nuovamente il classico cartellino dopo la marcatura siglata in Coppa Italia. Il primo tempo si chiude con la terza realizzazione dei ragazzi di Colantoni, i quali calano il tris con Catese, abile e trasformare, con un’esecuzione perfetta, un calcio di rigore, decretato dall’arbitro per un netto fallo subito da Ferrari. La ripresa comincia sotto il segno dei tirrenici, i quali trovano immediatamente per la quarta volta la via del gol con Di Giovanni, bravo a finalizzare dall’interno dell’area una bella combinazione nello stretto con Catese. La squadra di Staffa, a metà tempo, tira fuori l’orgoglio e realizza la rete del raddoppio con capitan Montesi, il quale approfitta di una disattenzione nella marcatura dei difensori bianconeri e infila da distanza ravvicinata l’incolpevole Iurgens. Nelle battute finali del match, tutto sommato, non accade nulla di eclatante. La W3 Maccarese conquista con pieno merito l’intera posta in palio, si attesta a quota undici punti in classifica e dimostra di avere i giusti requisiti, sotto la guida di un tecnico preparato come Francesco Colantoni, per togliersi delle belle soddisfazioni in questa stagione.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La società portodanzese continua a prendere sempre più forma: accordo raggiunto con il laterale Spinelli (ex G.C. 5 Latina Futsal) e con gli universali...

Calcio

Lo staff dirigenziale lidense mette un altro punto fermo sulla prossima stagione: l’ex fantasista prende il timone della squadra. “Mi appresto a cominciare un’avventura...

Volley

La compagine pometina rinforza ulteriormente la prima linea: la schiacciatrice De Matteis, dopo una stagione più che positiva nelle fila dell’Ostia Volley Club, indosserà...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.