Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

L’Aranova sfrutta il fattore campo: Forti e La Ruffa stendono il Valmontone

Media inglese rispettata nelle prime tre gare ufficiali del mese di novembre. Dopo aver totalizzato quattro punti con Academy Ladispoli e Campus Eur, la squadra del presidente Andrea Schiavi piega, nel corso della ripresa, la resistenza del Valmontone (2-0) e prosegue a gran ritmo la scalata verso le sfere nobili della graduatoria.

Media inglese rispettata nelle prime tre gare ufficiali del mese di novembre. Dopo aver totalizzato quattro punti con Academy Ladispoli e Campus Eur, la squadra del presidente Andrea Schiavi piega, nel corso della ripresa, la resistenza del Valmontone (2-0) e prosegue a gran ritmo la scalata verso le sfere nobili della graduatoria. Hrusic e compagni, in virtù di tale successo, guadagnano in una sola giornata ben tre posizioni. Oltre a superare la squadra di Cangiano, mettono alle loro spalle anche l’Astrea e il Civitavecchia. La prima parte della gara è nettamente favorevole ai giallorossi, i quali fanno correre un brivido lungo la schiena dei tirrenici con Traore. La mezzala non riesce a correggere in fondo al sacco, nei pressi del secondo palo, un perfetto cross dalla trequarti campo sinistra di Laurenti. La squadra di Cangiano continua a farsi apprezzare per una solida compattezza tra i reparti e, a metà periodo, si procura un calcio di rigore per un netto fallo commesso da Lupini ai danni di D’Urso lanciato a rete. Ad incaricarsi della trasformazione è Cerone, il quale opta per un’esecuzione di sinistro a incrociare e, tra lo stupore generale, spedisce clamorosamente il pallone sul fondo. L’Aranova, intorno alla mezz’ora, si fa per la prima volta minacciosa dalle parti di Raileanu. Il talentuoso Forti prova la conclusione dal limite dell’area, ma l’estremo difensore giallorosso blocca la sfera con una sicura presa bassa. Dopo l’intervallo, la squadra di Di Curzio si spinge in avanti con maggiore continuità e, al dodicesimo minuto, sblocca il punteggio per merito di Forti (classe 2004), bravo a girare in rete, con un bel destro di collo pieno dall’interno dell’area, un cross con il classico contagiri dalla sinistra di Cupperi. Galvanizzata nel morale, la squadra fiumicinense consolida il vantaggio, tre minuti più tardi, per merito di una splendida giocata personale di La Ruffa. Il numero sette rossoblù entra minaccioso in area dalla destra, supera elegantemente un avversario e trafigge l’incolpevole Raileanu con un gran tiro a incrociare. La sfera si insacca imparabilmente nell’angolo alto più lontano. Il Valmontone, pungolato nell’orgoglio, si rimbocca le maniche e, intorno alla mezz’ora, sfiora la marcatura con Galvanio, il quale calcia da posizione favorevole, ma Sideri risponde presente e sventa la minaccia. L’Aranova, nei restanti minuti da giocare, gestisce con piglio autoritario il duplice vantaggio, mette in carniere altri tre punti preziosi, si sposta nella classifica parte sinistra della classifica e si conferma una delle principali note positive del primo terzo di campionato.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA   

Scritto da

Calcio a 5

La società portodanzese continua a prendere sempre più forma: accordo raggiunto con il laterale Spinelli (ex G.C. 5 Latina Futsal) e con gli universali...

Calcio

Lo staff dirigenziale lidense mette un altro punto fermo sulla prossima stagione: l’ex fantasista prende il timone della squadra. “Mi appresto a cominciare un’avventura...

Volley

La compagine pometina rinforza ulteriormente la prima linea: la schiacciatrice De Matteis, dopo una stagione più che positiva nelle fila dell’Ostia Volley Club, indosserà...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.