Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Pomezia Calcio torna a fare la voce grossa: manita alla W3 Maccarese e allungo in classifica

Sfoderando una delle migliori prove collettive stagionali, il Pomezia Calcio vince e convince, nel big-match della quindicesima giornata, contro la temuta W3 Maccarese (5-2), si fa perdonare dai propri sostenitori l’eliminazione subita, nei sedicesimi di finale di Coppa Italia, per mano dei ragazzi di Colantoni e legittima di ricoprire a pieno titolo il ruolo di leader della classifica.

Tommaso Plini (Pomezia Calcio)
Tommaso Ferrari (W3 Maccarese)

Christian Massella (Pomezia Calcio)

Sfoderando una delle migliori prove collettive stagionali, il Pomezia Calcio vince e convince, nel big-match della quindicesima giornata, contro la temuta W3 Maccarese (5-2), si fa perdonare dai propri sostenitori l’eliminazione subita, nei sedicesimi di finale di Coppa Italia, per mano dei ragazzi di Colantoni e legittima di ricoprire a pieno titolo il ruolo di leader della classifica. La formazione del presidente Alessio Bizzaglia, grazie al successo conseguito al Comunale di via Varrone, guadagna punti preziosi nei confronti di quattro delle cinque principali antagoniste alla vittoria del girone. Capodaglio e soci sfruttano al massimo la spartizione della posta tra Aurelia Antica Aurelio e Montespaccato e il pareggio conseguito dal Campus Eur, nella tana del Villalba, per tentare nuovamente la fuga. I rossoblù adesso hanno una lunghezza di vantaggio sull’Amatrice Rieti, due sulla squadra allenata da Zappavigna e tre sul binomio Montespaccato e Campus Eur. La W3 Maccarese, invece, perde leggermente contatto dal gruppetto di testa: Damiani e soci, al momento, accusano un ritardo di sette punti dai pometini. Mister Gagliarducci impiega dal fischio d’inizio in avanti il terzetto composto da Massella, Corsetti e Teti e fa debuttare le “new entry” Plini e Del Mastro. Anche mister Colantoni, grande ex di turno per aver indossato la casacca rossoblù sotto la gestione Di Mario-Tanzi, schiera dal primo minuto il neoacquisto Carta. La prima parte della gara è favorevole ai bianconeri, che si fanno apprezzare, come loro solito, per una manovra lineare. La W3 Maccarese, dopo pochi minuti, reclama un penalty per un fallo di mano commesso da Costantini, a seguito di uno spiovente in piena area di Ferrari, ma l’arbitro, tra le vibranti proteste di Tisei e soci, non ravvisa gli estremi per l’assegnazione del rigore. Il Pomezia Calcio cresce gradualmente con il passare dei minuti e, a metà periodo, sblocca il punteggio con una giocata in verticale. L’estremo difensore De Angelis, facendo leva su una facilità di calcio, rinvia lungo nei pressi dell’area di rigore rivale per Massella, il quale sfugge abilmente alle grinfie di Carta, trafigge Iurgens con un preciso destro di controbalzo e sigla l’ennesima rete dal peso specifico rilevante in campionato. La W3 Maccarese prova a reagire, ma presta inevitabilmente il fianco alle ripartenze dei pometini. La squadra di Gagliarducci, squalificato e sostituito in panchina da Baylon, in chiusura di tempo fa del cinismo la sua qualità migliore e raddoppia grazie a una splendida giocata del tridente d’attacco. Il generoso Corsetti vince un contrasto con Madeddu e serve nel cerchio di centrocampo Massella. Il centravanti, nella circostanza, indossa in maniera impeccabile le vesti di suggeritore e favorisce la progressione di Teti, il quale non si lascia sfuggire l’occasione propizia, infila il portiere rivale proteso in uscita e indirizza il match nei binari giusti. Trascorrono pochi giri di lancette e la capolista cala il tris per merito dell’ottimo Corsetti, abile a girare di testa in fondo al sacco un corner calciato dalla sinistra dal solito Capodaglio. La prima frazione, tutto sommato, si conclude nel peggiore dei modi per la W3 Maccarese: Iurgens, nel tentativo di anticipare Massella, blocca il pallone con le mani poco oltre la linea che delimita l’area di rigore. L’arbitro, di conseguenza, non può fare altro che estrarre il cartellino rosso nei confronti del giovane portiere bianconero. Mister Colantoni, di conseguenza, rileva Andriani e inserisce tra i pali Zorzi. La formazione fiumicinense si presenta in campo, dopo l’intervallo, con un’importante novità: dentro Regis, fuori Tisei. Chiara la mossa del tecnico bianconero di dare maggior supporto al bomber Damiani. Il Pomezia Calcio, però, continua a spingersi in avanti e realizza altre due reti in due minuti. Per la correttezza all’undicesimo e dodicesimo giro di lancette. A calare il poker ci pensa lo scatenato Teti, il quale firma la doppietta personale con un comodo colpo di testa, nei pressi del secondo palo, sugli sviluppi di un preciso cross dalla corsia destra di Massella. La quinta marcatura rossoblù, invece, viene realizzata da Plini, il quale sfrutta al meglio un assist di Teti, fa centro da pochi passi e si toglie la soddisfazione di bagnare con il gol l’esordio con la squadra del presidente Bizzaglia. La W3 Maccarese, nonostante il pesante passivo, onora l’impegno sino alla fine e, nell’ultimo quarto d’ora, si toglie la parziale soddisfazione di siglare due reti. A cancellare lo zero nella casella delle marcature all’attivo è Regis, il quale si procura e trasforma, alla mezz’ora, un calcio di rigore, mentre il gol del definitivo 5-2 porta la firma di Ferrari, il quale iscrive, allo scadere, anche il proprio nome a referto con una bella conclusione da fuori area. Il Pomezia Calcio, dunque, supera a pieni voti un esame difficile, torna a fare la voce grossa nel girone e, alla luce della mirata campagna di rafforzamento operata dal Direttore Sportivo Mezzina in occasione del mercato di riparazione dicembrino, dimostra di avere tutte le carte in regola per centrare in pieno i propri obiettivi stagionali.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio

La formazione allenata da Campagna conquista un prezioso punto contro la compagine ogliastrina (2-2), supera nel migliore dei modi un esame piuttosto difficile e...

Calcio

Pesante stop casalingo. La squadra di Del Grosso crolla nella ripresa sotto i colpi della Flaminia (0-3) e continua ad occupare la quartultima casella...

Calcio a 5

Il quintetto guidato da Giuliani fa bottino pieno con il Futsal Celano (6-5), incrementa a sette lunghezze il vantaggio sul Real Dem e rialza...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.