Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Torrino si butta via: mesta retrocessione in Prima Categoria

Finale di stagione assolutamente da dimenticare. La squadra di Alfonsi stecca, tra le mura amiche, lo scontro diretto con lo Zena Montecelio (0-3), si vede scavalcare in classifica dal binomio Sporting Ariccia e Villa Adriana e, a distanza di un solo anno, retrocede nella serie inferiore.

Riccardo Sofia (Torrino)

Gli ultimi novanta minuti pesano come un macigno sulle sorti stagionali del Torrino. La formazione allenata da Alfonsi stecca clamorosamente lo scontro diretto con lo Zena Montecelio (0-3), subisce in un colpo solo il sorpasso in classifica dallo Sporting Ariccia e dalla Villa Adriana e, a dispetto dei buoni propositi della vigilia, torna mestamente, a distanza di un solo anno, in Prima Categoria senza attraversare nemmeno le forche caudine dei play-out. Ma non è solo quest’ultimo risultato ad avere compromesso un’intera stagione. Gli amaranto, nelle ultime sei giornate, hanno inanellato altrettante sconfitte, permettendo alle dirette concorrenti di fare la differenza e vincere sul filo di lana la volata finale. Dopo una lunga fase di studio, i padroni di casa imbastiscono la prima azione degna di nota della gara con il solito Sofia, il quale calcia di poco a lato da buona posizione. Lo Zena Montecelio, intorno al quarto d’ora, ha due volte la possibilità di sbloccare il punteggio con Grassi, ma in entrambi i casi non riesce a piazzare la stoccata vincente nei pressi del secondo palo. La seconda parte del tempo, tutto sommato, non riserva particolari emozioni: le due contendenti vanno al riposo sul punteggio ad occhiali. Il Torrino parte forte nella ripresa e mette i brividi agli avversari con Gingillo, il quale lascia sul posto il diretto marcatore e calcia di sinistro, ma si vede negare la gioia del gol da Bussi, bravissimo a conservare inviolata la propria porta con un prodigioso intervento d’istinto. I ragazzi di Alfonsi, al sesto minuto, si procurano un calcio di rigore per un tocco di mano di Cacace su tiro di Sofia. Sul dischetto si presenta Fiorini, il quale spiazza Bussi, ma colpisce in pieno la traversa. Lo Zena Montecelio, poco più tardi, applica alla lettera la famosa legge non scritta del calcio “gol mangiato, gol subito” e passa a condurre per merito di Grassi, il quale gira in fondo al sacco un cross di Cacace e fa cadere nello sconforto gli amaranto. I padroni di casa accusano il colpo sotto il profilo psicologico e, poco prima della mezzora, incassano la seconda rete ad opera di Petrangeli, il quale infila Salzano con una splendida girata di sinistro. A quel punto, considerata l’importanza della posta in palio, saltano completamente gli schemi ed anche i nervi: Ciorciolini e Fiorini da una parte e Vivirito dall’altra si vedono sventagliare in faccia il cartellino rosso dall’arbitro. Agevolato nel proprio compito dai maggiori spazi concessi dai padroni di casa, lo Zena Montecelio mette al sicuro l’accesso ai play-out con il solito Petrangeli, il quale firma la doppietta personale, a seguito di un assist perfetto di Grassi, e permette alla propria squadra di rimanere ancora in corsa per la riconferma nella categoria. Il Torrino, invece, manda giù un boccone amarissimo e, tra la delusione dei propri sostenitori, scivola nuovamente in Prima Categoria.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA     

Scritto da

Calcio

La società del presidente Valle inizia con piglio autoritario la campagna di rafforzamento in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Ufficiali gli arrivi dell’attaccante...

Sport vari

Il runner pometino, portacolori dell’Atletica La Sbarra, corona il sogno nel cassetto di diventare profeta in patria. Romano (S.S. Lazio) e Curci (Atletica Studentesca...

Sport vari

L’imbarcazione di Pino Stillitano domina la nona edizione della regata-veleggiata Fiumicino-Nettuno-Fiumicino. Ottima piazza d’onore per 1 Sail di Stefano Casini, completa il podio Geex...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.