Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

La Fortitudo Pomezia si salva sul gong: Miguel Angelo acciuffa la Came Treviso

Un pareggio ottenuto con la forza della disperazione. Quando ormai sembrava praticamente spacciata, la Fortitudo Pomezia raddrizza, a un secondo dal definitivo suono della sirena, la gara casalinga con la Came Treviso (5-5), evita proprio sul gong il quarto ko consecutivo in campionato e alimenta con un punticino il proprio bottino in classifica.

Un pareggio ottenuto con la forza della disperazione. Quando ormai sembrava praticamente spacciata, la Fortitudo Pomezia raddrizza, a un secondo dal definitivo suono della sirena, la gara casalinga con la Came Treviso (5-5), evita proprio sul gong il quarto ko consecutivo in campionato e alimenta con un punticino il proprio bottino in classifica. L’asso nella manica dei rossoblù si rivela Miguel Angelo, cinico a rimettere le cose a posto nell’ultima azione utile della gara. La sfida del Pala Lavinium comincia in salita per i pometini: Micheletto commette un grave errore in fase di impostazione della manovra e consente ad Azzoni di presentarsi a tu per tu con Molitierno. L’estremo difensore di casa, dall’alto del suo comprovato bagaglio di esperienza, chiude lo specchio della porta al numero venti trevigiano, ma per sua sfortuna la sfera arriva dalle parti di Japa Vieira, il quale non ha alcuna difficoltà a fare centro nella porta sguarnita. La Fortitudo Pomezia riparte di slancio e, tre minuti più tardi, pareggia con il solito Raubo, il quale tramuta in gol un passaggio filtrante di Micheletto, infila da pochi passi Pietrangelo e firma l’ottavo centro personale in campionato. La squadra pometina cresce gradualmente sotto il profilo del gioco, ma a metà frazione deve rinunciare al prezioso apporto di Molitierno, il quale rimedia il rosso diretto per un contatto con Japa Vieira lanciato a rete. Il compito di difendere i legni della porta pometina, di conseguenza, spetta a Tarenzi, il quale compie subito un intervento prodigioso, respingendo con il piede un’insidiosa punizione di Del Gaudio. Successivamente si registra un botta e risposta tra le due contendenti. La Came Treviso raddoppia con una conclusione potente e precisa di Turk, ma la Fortitudo Pomezia pareggia subito i conti per merito di Matteus, lesto a rimettere le cose a posto con un gran destro dall’interno dell’area. Il quintetto veneto, a quattro minuti dall’intervallo, trova la forza per passare per la terza volta a condurre con Sacon, bravissimo a piazzare la stoccata vincente sugli sviluppi di una rimessa laterale. Il quintetto di Nuccorini parte forte nella ripresa e, dopo aver sfiorato la marcatura con Juan Fran e Matteus, vanifica anche il terzo tentativo di allungo degli avversari con Miguel Angelo, il quale sfrutta al meglio un assist perfetto di Raubo, insacca con un comodo tap-in e fa esplodere di gioia il pubblico pometino presente sulle tribune del Pala Lavinium. Galvanizzata nel morale, la Fortitudo Pomezia ribalta per la prima volta il punteggio a suo favore con Raubo, il quale si fa trovare al momento giusto nei pressi del secondo palo e si limita più che altro a spingere in rete un tiro-cross dalla destra di Micheletto. La formazione veneta, costretta a inseguire il risultato, si riversa a testa bassa in avanti e, dopo aver colpito un montante con Sacon, firma la rete dell’aggancio con Turk, il quale infila Tarenzi dall’interno dell’area. La gara prosegue sotto il segno delle forti emozioni. Tarenzi è superlativo su Del Gaudio, mentre Pietrangelo si esibisce in uno strepitoso intervento d’istinto e nega la gioia della tripletta personale a Raubo. I due allenatori, a tre minuti dalla conclusione, provano entrambi a fare bottino pieno e, in fase di possesso palla, si giocano la carta del portiere di movimento: Miguel Angelo da una parte e Del Gaudio dall’altra provano a ricoprire il ruolo di valore aggiunto. L’ultimo minuto è assolutamente vietato ai malati di cuore. La Came Treviso passa a condurre: Japa Vieira sradica la sfera dai piedi di Metteus e serve in profondità Turk, il quale griffa la quinta rete di squadra a porta vuota. La Fortitudo Pomezia, nonostante il morale sotto i tacchi, prova a giocarsi al meglio l’ultimo possesso palla e, dopo una prolungata azione corale, libera al tiro sulla sinistra Miguel Angelo. Il laterale portoghese, a un secondo dal definitivo suono della sirena, trafigge Pietrangelo con una splendida conclusione a incrociare e consente alla sua squadra di evitare per il classico rotto della cuffia il quarto ko di fila in campionato.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Sport vari

L’imbarcazione di Pino Stillitano domina la nona edizione della regata-veleggiata Fiumicino-Nettuno-Fiumicino. Ottima piazza d’onore per 1 Sail di Stefano Casini, completa il podio Geex...

Tornei

La formazione allenata da Franco Mancini si aggiudica dal dischetto uno dei tornei amatoriali più rinomati del territorio pometino. Biagini e Verbeni, durante l’arco...

Calcio

La società pometina punta forte sull’ex tecnico dell’Aurelianticaurelio. Puntellati al momento il pacchetto di difesa e il centrocampo: ufficiali i ritorni in rossoblù del...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.