Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

Fortitudo Pomezia, un punto e tanti rammarichi

1361-fortitudo-pomezia-serie-d-carotenuto-raffaele

La matricola Fortitudo Pomezia comincia con un pareggio esterno la prima avventura della sua storia nella massima serie calcettistica regionale. Il quintetto guidato dal neotecnico Stefano Esposito spartisce la posta in palio con l’Atletico New Team (2-2), mette in carniere il primo punto stagionale e, grazie a un’oculata campagna di rafforzamento operata nel corso dell’estate, dimostra di aver gettato le basi per poter aprire un nuovo ciclo vincente. Bernardini e soci, tutto sommato, si mordono le mani per non aver fatto bottino pieno. La squadra rossoblu ha subito la rimonta degli avversari proprio nell’ultima azione della gara. La Fortitudo Pomezia, a dire il vero, ha contestato in massa tale marcatura in quanto reputa che abbia incassato la rete del pareggio capitolino a tempo scaduto. Ma andiamo con ordine. Il quintetto pometino inizia la gara piuttosto contratto e subisce il ritmo imposto dagli avversari. L’Atletico New Team, preso per mano dagli atleti di maggiore caratura tecnica, esercita un maggior predominio territoriale e sfiora la marcatura soprattutto con Scalambretti e Lucarelli. Il primo colpisce in pieno la traversa, mentre il secondo crea più volte scompiglio nella retroguardia rossoblu, ma non riesce a trovare l’acuto vincente. Successivamente la compagine capitolina continua a fare la partita e va due volte vicina al bersaglio grosso con capitan Catania, il quale nel primo caso esalta le doti di Ciattaglia, mentre nel secondo lambisce il palo direttamente su calcio di punizione. Trascorrono pochi minuti e il solito Lucarelli ha sui piedi la palla del possibile vantaggio, ma Ciattaglia si conferma all’altezza della situazione, si oppone con grande mestiere ed evita il peggio. L’ultima azione degna di nota del primo tempo, invece, è di marca pometina. Il generoso Rozzi non riesce a fare centro a porta completamente sguarnita. Richiamata a un maggior spirito di sacrificio durante l’intervallo da mister Esposito, la Fortitudo Pomezia rientra in campo dagli spogliatoi con tutto un altro piglio e, al primo affondo, sfiora la marcatura con Raubo, il quale non inquadra lo specchio della porta da distanza ravvicinata. Successivamente il quintetto pometino non molla la presa e, al sesto giro di orologio, sblocca il punteggio con Decina, il quale sfrutta al meglio un assist di De Simoni, incastra la sfera sotto l’incrocio dei pali e si toglie la soddisfazione di realizzare la prima e storica rete della sua squadra in Serie C1. Galvanizzata nel morale, la compagine rossoblu continua a imporre il proprio ritmo di gioco agli avversari e allunga nel punteggio grazie a Carotenuto, il quale firma la seconda rete di squadra con la complicità di una fortuita deviazione di un difensore rivale. L’attonito Schirone, di conseguenza, non può fare altro che raccogliere la sfera in fondo al sacco. Sotto di due reti, l’Atletico New Team ha una generosa reazione e accorcia le distanze con Mazzoleni, il quale trafigge Ciattaglia con una splendida conclusione da fuori area. Il quintetto guidato da Romagnoli, a quel punto, moltiplica gli sforzi e, nelle battute finali del match, si affida alla tattica del portiere di movimento nella speranza di salvare il salvabile. La compagine capitolina si spinge a testa bassa in avanti e nell’ultima azione della gara perviene al pareggio con il solito Mazzoleni, il quale si fa trovare al momento giusto nei pressi del secondo palo, fa centro da pochi passi e permette all’Atletico New Team di salvarsi per il classico rotto della cuffia. La Fortitudo Pomezia contesta in massa tale marcatura in quanto reputa che Mazzoleni abbia firmato la rete del pareggio a tempo abbondantemente scaduto. Il direttore di gara, però, non è dello stesso avviso, convalida la segnatura e costringe i pometini, piuttosto contrariati per l’accaduto, a tornare a casa con un punto in tasca.
Antonio Gravante
RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone continua ad avere un rendimento elevatissimo lontano dalle mura amiche del Pala Rosselli, espugna uno dei rettangoli di gioco per...

Tennis

Una vittoria che non fa proprio una grinza. L’allievo dei maestri Passalacqua e Pesoni sfodera il meglio del proprio repertorio sulla terra rossa del...

Calcio a 5

Missione compiuta. La squadra di Lauri espugna il rettangolo di gioco della capolista (1-2), bissa la vittoria conseguita nel confronto diretto dell’andata e rende...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.