Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

La United Pomezia non riesce a ingranare fuori casa: terzo ko consecutivo

La giovanissima United Pomezia prolunga ulteriormente la striscia negativa lontano dalle mura amiche del Pala To Live. La squadra allenata da Caporaletti issa bandiera bianca di fronte a un organizzato Cures (7-2), incassa il terzo ko consecutivo esterno e scivola al terzultimo posto in classifica.

Yuri Iozzi (United Pomezia)

La giovanissima United Pomezia prolunga ulteriormente la striscia negativa lontano dalle mura amiche del Pala To Live. La squadra allenata da Alessio Caporaletti issa bandiera bianca di fronte a un organizzato Cures (7-2), incassa il terzo ko consecutivo esterno, subisce il sorpasso dell’Elmas, vittorioso a sua volta nel derby sardo con i cugini della Città di Cagliari, e scivola al terzultimo posto in classifica. La sfida comincia con un botta e risposta tra sabini e pometini. I padroni di casa sbloccano il punteggio con Rocchi, il quale calcia da posizione favorevole, ma trova l’opposizione di Ambrogi. La sfera, però, torna nuovamente sui piedi del pivot, che fa centro al secondo tentativo e regala il vantaggio alla sua squadra. La United Pomezia riparte a testa bassa e perviene al pareggio con un gran gol di Giampaolo, bravissimo a infilare Pompa con uno splendido destro in corsa da posizione defilata. La sfera bacia la faccia interna del palo e termina in fondo al sacco. Il Cures, nella fase centrale del tempo, passa di nuovo a condurre con una perfetta azione corale. A ricoprire il ruolo di terminale offensivo è Malfatti, cinico a trafiggere da pochi passi l’incolpevole Ambrogi. Pometini e sabini continuano ad affrontarsi su ritmi elevati e vanno entrambi vicinissimi alla marcatura: Porcari, da una parte, e Cittadini, dall’altra, si vedono negare la gioia del gol dal palo. La formazione di Caporaletti, al minuto numero dodici, ha la possibilità di rimettere le cose a posto su tiro libero, ma Porcari pecca di precisione e spedisce il pallone di poco sul fondo. Le ultime fasi del primo tempo, tutto sommato, si rivelano fatali per la squadra del presidente Andrea De Stefano, che subisce un micidiale uno-due dai rivali di turno, griffato da De Lillo e Calzetta, e guadagna la via degli spogliatoi con tre reti di svantaggio. Il Cures prende il largo nel punteggio nella prima parte della ripresa. Prima Calzetta, grazie a una leggera deviazione di un giocatore rossoblù, fa centro direttamente su rimessa laterale, poi Rocchi firma la sesta rete di squadra con un bel sinistro dal limite dell’area. La formazione pometina, nonostante il morale sotto i tacchi per il pesante passivo, trova per la seconda volta la via del gol con Iozzi, il quale salta Pompa con bel gioco di suola e fa centro da pochi passi. Poco prima del definitivo suono della sirena, taccuino alla mano, si registra la nona e ultima marcatura. Il Cures cala il settebello con Cittadini, il quale approfitta di una clamorosa ingenuità in fase di impostazione della manovra dei pometini, fa centro da pochi passi e rende ancora più rotonda la vittoria che vale il quarto posto in classifica a pari merito con la Mirafin.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio

La formazione allenata da Campagna conquista un prezioso punto contro la compagine ogliastrina (2-2), supera nel migliore dei modi un esame piuttosto difficile e...

Calcio

Pesante stop casalingo. La squadra di Del Grosso crolla nella ripresa sotto i colpi della Flaminia (0-3) e continua ad occupare la quartultima casella...

Calcio a 5

Il quintetto guidato da Giuliani fa bottino pieno con il Futsal Celano (6-5), incrementa a sette lunghezze il vantaggio sul Real Dem e rialza...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.