Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Racing Ardea esulta in Coppa Italia: vittoria di carattere sulla Città di Formia

Un Racing Ardea tutto cuore e grinta, pur giocando circa un’ora in inferiorità numerica, a causa dell’espulsione di un giocatore del calibro di Mbaye, si aggiudica gara-1 dei sedicesimi di finale di Coppa Italia con la Città di Formia (2-1) e si conferma una squadra, anche in considerazione del fatto che è stata allestita ex novo nel corso dell’estate, che ha ancora ampi margini di miglioramento.

Un Racing Ardea tutto cuore e grinta, pur giocando circa un’ora in inferiorità numerica, a causa dell’espulsione di un giocatore del calibro di Mbaye, si aggiudica gara-1 dei sedicesimi di finale di Coppa Italia con la Città di Formia (2-1) e si conferma una squadra, anche in considerazione del fatto che è stata allestita ex novo nel corso dell’estate, che ha ancora ampi margini di miglioramento. La sfida della Pineta dei Liberti, cronometro alla mano, si decide nelle battute conclusive. I ragazzi di Caramanica piazzano un micidiale uno-due con il solito Laghigna e Di Carlo, mentre quelli guidati da Mazziotti riescono a limitare il passivo, in pieno recupero, grazie alla marcatura di Marino. Ma andiamo con ordine. La prima frazione risulta piuttosto equilibrata. Nell’arco dei quarantacinque minuti iniziali si registrano due episodi di rilievo. La Città di Formia sfiora la marcatura con Garzia, il quale disegna una splendida parabola a scavalcare la barriera direttamente su punizione dai venticinque metri e indirizza la sfera sotto la traversa, ma trova sulla propria strada un reattivo Salvati, bravissimo a conservare inviolata la propria porta con un intervento strappa-applausi. Il Racing Ardea, invece, mette i brividi ai rivali di turno con Ranucci, il quale costringe Marino a distendersi in tuffo sulla sua sinistra per evitare il peggio. Uno dei momenti chiavi del match, tutto sommato, si registra al trentaquattresimo giro di orologio. I padroni di casa rimangono in dieci per l’espulsione di Mbaye, reo di un duro intervento a palla lontana ai danni di Pastore. La ripresa continua a essere piuttosto equilibrata e si vivacizza al minuto numero ottantuno: Garzia prova a far valere le sue doti di tiratore scelto, carica il destro del limite dell’area e si vede negare nuovamente la gioia del gol dall’ottimo Salvati, bravo a salvarsi con l’aiuto della traversa. Scampato il pericolo, gli ardeatini, poco più tardi, passano in vantaggio sugli sviluppi di una punizione battuta dalla sinistra da Pezone con il solito Laghigna, il quale vince il duello aereo con il diretto marcatore e infila l’attonito Marino. Trascorrono pochi minuti e la squadra di Saverio Caramanica concede il bis con Di Carlo, il quale si districa in maniera impeccabile nei pressi del limite dell’area, salta elegantemente due avversari e, appena arrivato in zona di tiro, lascia partire un destro chirurgico che termina la propria corsa nell’angolino basso. La Città di Formia, a quel punto, ha una rabbiosa reazione e, nel secondo minuto di recupero, trova la forza per siglare la classica rete della bandiera con Antonio Marino, il quale trafigge Salvati con un beffardo tiro cross dalla corsia sinistra e, di fatto, riapre il discorso qualificazione.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La società lidense affida il timone della squadra, dopo la separazione consensuale con Fantozzi, all'ex tecnico dell'Under 21 de La Pisana: "Prometto il massimo...

Calcio a 5

Il quintetto del presidente Schiavi paga dazio in Toscana, chiude al secondo posto il triangolare e non riesce a conquistare il pass per l’ultimo...

Calcio a 5

Il quintetto del presidente Cirillo si inchina alla distanza, nella splendida cornice del Pala Cattani di Faenza, alla compagine siciliana. I capitolini partono forte...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.