Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

L’Aprilia Racing Club accusa una falsa partenza

Costretta a fare di necessità virtù a causa di alcune defezioni pesanti e dell’interruzione del rapporto con mister Fratena, avvenuta alla vigilia dell’esordio ufficiale stagionale, l’Aprilia Racing Club stecca, tra le mura amiche del Quinto Ricci, la prima di campionato, issa bandiera bianca di fronte alla corazzata Campobasso (0-3), una delle compagini maggiormente accreditate dagli addetti ai lavori al salto tra i professionisti, e rimane ferma, usando un termine automobilistico, sulla griglia di partenza.

La gara comincia nel segno dei molisani, i quali mettono subito i brividi alle rondinelle con Cogliati, il quale colpisce la parte alta della traversa della porta custodita da Frasca. Dopo una prima fase di studio, il Campobasso spezza l’equilibrio, nella fase centrale del tempo, per merito di Bontà. Il capitano fa centro da distanza ravvicinata e infonde una maggior fiducia nei propri compagni. L’Aprilia Racing Club, poco dopo la mezzora, prova a scardinare il bunker difensivo avversario con Lapenna, il quale calcia in porta sugli sviluppi di una corta respinta della retroguardia molisana, ma alza troppo la mira.

La squadra pontina, nelle battute iniziali della ripresa, si mostra più propositiva e va vicina al pareggio con Olivera, il quale trova l’opposizione di Vanzan, bravo a sua volta a sbrogliare una situazione piuttosto delicata. I ragazzi di Frasca, promosso per l’occasione da collaboratore tecnico ad allenatore, avanzano ulteriormente il baricentro nella speranza di rimettere le cose a posto, ma il pacchetto arretrato rossoblu fa buona guardia. L’estremo difensore Raccichini, tutto sommato, non corre particolari pericoli.

Il Campobasso, nel momento di maggior pressione delle rondinelle, fa del cinismo la sua qualità migliore e consolida il vantaggio con Vittorio Esposito, il quale trafigge Frasca con una staffilata di rara potenza e precisione dalla lunga distanza. Galvanizzata nel morale, la formazione molisana chiude definitivamente i conti con Cogliati, il quale infila Frasca proteso in uscita con un calibrato pallonetto, rende ancora più rotonda la prima vittoria stagionale e, di riflesso, costringe i ragazzi del presidente Pezone a cominciare con una sconfitta casalinga le fatiche in campionato.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA     

Scritto da

Padel

I ragazzi guidati da Armenia debuttano nel migliore dei modi in Serie D, infliggono dei passivi piuttosto pesanti alla compagine lidense (3-0) e si...

Padel

La compagine del X Municipio sfrutta al massimo il fattore campo, sbriga in scioltezza la pratica M&M Padel (3-0), incamera tutti e tre i...

Padel

Le ardeatine vincono e convincono contro il Latina Padel Club (3-0), conquistano il massimo della posta in palio e dimostrano di avere tutte le...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.