Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

L’Ostiamare si morde le mani: la capolista Cavese prevale di misura

Gli episodi condannano alla resa i biancoviola nella sfida esterna con la principale candidata alla vittoria del campionato. La compagine salernitana passa a condurre, a metà primo tempo, grazie a un penalty trasformato da Urso. I ragazzi del presidente Di Paolo, invece, falliscono con lo specialista Icardi, al novantesimo giro di lancette, il calcio di rigore del probabile pareggio.

Davide Buono (Ostiamare)

L’amarezza è tanta. L’Ostiamare non può fare altro che recitare il mea culpa per non aver fatto risultato nella tana della capolista Cavese. La formazione del presidente Di Paolo, al novantesimo giro di orologio, fallisce un rigore con lo specialista Icardi, non riesce a replicare al momentaneo vantaggio salernitano, siglato dal dischetto da Urso, e si trova costretta a tornare a casa a mani vuote (1-0). La capolista ha un ottimo approccio alla gara e, al sesto giro di orologio, tenta il primo assalto al bunker biancoviola: Di Piazza fallisce il bersaglio grosso da posizione favorevole. L’Ostiamare, subito dopo, replica agli avversari con una doppia conclusione di Pasqualoni, il quale nel primo caso viene murato da Megna, mentre nel secondo spedisce di poco il pallone sopra la traversa. La sfida del “Lamberti” si sblocca al minuto numero ventidue. La Cavese passa a condurre per merito di Urso, lesto a trasformare un penalty decretato dall’arbitro per un tocco di mano di Sbardella su cross di Derosa. La capolista, sulle ali dell’entusiasmo, continua a esercitare un maggior predominio territoriale, ma i capitolini non corrono particolari pericoli. In chiusura di tempo, tutto sommato, si registra un’azione degna di nota per parte. La Cavese sfiora il raddoppio con Macri, il quale si vede ribattere la conclusione di testa da Sbardella, bravo a sventare la minaccia nei pressi dell’area piccola. L’Ostiamare, invece, va vicinissima al pareggio con Tinti, ma Boffelli, con un intervento d’istinto, evita il peggio e consente alla sua squadra di andare al riposo avanti nel punteggio. La capolista, al quarto d’ora della ripresa, prova a consolidare il vantaggio con Konate, il quale calcia dal limite dell’area, ma non inquadra lo specchio della porta a causa di una deviazione di un difensore biancoviola. L’Ostiamare, invece, poco prima della mezzora, ha una buona chance con Simonelli, il quale tira quasi a botta sicura, a seguito di un cross di Buono, ma esalta i riflessi di Boffelli, bravo a sbrogliare al meglio una situazione delicata. La squadra di Campagna lotta con grinta e determinazione su ogni pallone nelle battute finali del match e, al novantesimo, si crea i presupposti per pareggiare su rigore, assegnato dal fischietto di Brindisi per un fallo commesso da Konate ai danni di Barlafante. Sul dischetto si presenta Icardi, il quale pecca di cinismo e spedisce clamorosamente il pallone sul fondo. La capolista Cavese, di conseguenza, tira un lungo sospiro di sollievo per via dello scampato pericolo, conquista tre punti di platino e incrementa a undici lunghezze il vantaggio sulla Nocerina, costretta a sua volta al pareggio dal fanalino di coda Boreale. L’Ostiamare, di riflesso, torna a casa con il morale sotto i tacchi per aver gettato alle ortiche la possibilità di fare risultato nella tana della principale candidata alla vittoria del campionato.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione di Ostia non riesce a sfruttare al meglio il fattore campo nella classica sfida senza appello, issa bandiera bianca di fronte agli...

Calcio a 5

Sfoderando una prova collettiva senza sbavature, il quintetto del presidente Schiavi sbanca uno dei terreni di gioco più ostici della categoria (2-4) e prosegue...

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone tira delle somme più che positive all'esordio assoluto in Serie C1: ottimo settimo posto. Capitan Dei Giudici e soci sono...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.