Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio a 5

Città di Anzio, non basta il cuore: debutto amaro in Serie A2

La matricola Città di Anzio inizia con una sconfitta di misura casalinga la prima avventura della sua storia in Serie A2. Il quintetto di Giuliani, tutto sommato, paga a caro prezzo lo scotto del salto di categoria e issa bandiera bianca di fronte a una coriacea Academy Pescara (4-5), cinica a sua volta a spostare l’ago della bilancia dalla propria parte a un minuto dal definitivo suono della sirena.

Un esordio amaro. La matricola Città di Anzio inizia con una sconfitta di misura casalinga la prima avventura della sua storia nel campionato Nazionale di Serie A2. Il quintetto allenato da Claudio Giuliani, tutto sommato, paga a caro prezzo lo scotto del salto di categoria e, a causa di qualche errore di troppo sia sotto porta che in fase difensiva, issa bandiera bianca di fronte a una coriacea Academy Pescara (4-5), cinica a sua volta a spostare l’ago della bilancia dalla propria parte a un solo minuto dal definitivo suono della sirena. Ma andiamo con ordine. La compagine abruzzese scende in campo con la giusta determinazione e passa a condurre per merito di Dudu Morgado, cinico a correggere in fondo al sacco, da pochi passi, una conclusione dalla distanza di Schmitt. Sotto di una rete, i portodanzesi cambiano marcia, sciorinano numerose azioni lineari e sfiorano a più riprese la marcatura con Armenia, Falasca, Vega e Araujo, ma Mazzocchetti si conferma un portiere di assoluto valore, abbassa sistematicamente la saracinesca della propria porta e permette alla sua squadra di conservare il lieve margine di vantaggio. Dopo aver rischiato più volte di capitolare, la compagine allenata da Saverio Palusci, in chiusura di tempo, consolida il vantaggio con l’ottimo Dudu Morgado, cinico a firmare la doppietta personale al termine di una rapida ripartenza. La Città di Anzio, poco più tardi, ha la chance per accorciare le distanze. Lo specialista Vega, però, fallisce un tiro libero. La sua conclusione termina clamorosamente sul fondo. La ripresa comincia sotto il segno dei tirrenici, i quali trovano la via del gol con Araujo, bravo a procurarsi e trasformare un calcio di rigore. Le emozioni sono all’ordine del giorno al Pala Rinaldi. L’Academy Pescara mette i brividi ai ragazzi di Giuliani con il solito Dudu Morgado, che costringe Saccaro a salvarsi con l’aiuto del palo su un gran sinistro da fuori area. La Città di Anzio cresce con il passare dei minuti e ribalta del tutto il punteggio a suo favore con lo scatenato Araujo e Falasca. Il brasiliano fa centro con un gran sinistro in diagonale dall’interno dell’area, mentre il laterale incastra la sfera nell’angolino basso dai sei metri. Successivamente a griffare un micidiale uno-due sono gli abruzzesi: Baiocchi pareggia i conti in contropiede, mentre Rodrigo cala il poker con un comodo tap-in da distanza ravvicinata. Mister Giuliani, sotto nel punteggio, impiega Falasca come portiere di movimento. Tale mossa dà i frutti sperati. Proprio Falasca, da pochi passi, ribadisce in rete una corta respinta di Mazzocchetti su tiro dalla media distanza di Araujo. La nona e ultima rete si registra a un solo giro di orologio dalla conclusione. L’Academy Pescara sposta definitivamente l’ago della bilancia con Liviero, il quale fa centro con un preciso rasoterra, al termine di una pregevole azione corale, e consente alla sua squadra di fare il colpo grosso. La Città di Anzio, di conseguenza, esce dal campo a mani vuote, ma tra gli applausi dei propri sostenitori per aver disputato una prova collettiva generosa. L’unica cosa negativa, del resto, della sfida del Pala Rinaldi per i neroniani è stato il verdetto del campo.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In collaborazione con Nicholas Di Stefano, addetto stampa della Città di Anzio

Scritto da

Calcio a 5

La società lidense affida il timone della squadra, dopo la separazione consensuale con Fantozzi, all'ex tecnico dell'Under 21 de La Pisana: "Prometto il massimo...

Calcio a 5

Il quintetto del presidente Schiavi paga dazio in Toscana, chiude al secondo posto il triangolare e non riesce a conquistare il pass per l’ultimo...

Calcio a 5

Il quintetto del presidente Cirillo si inchina alla distanza, nella splendida cornice del Pala Cattani di Faenza, alla compagine siciliana. I capitolini partono forte...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.