Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Il Pomezia Calcio spartisce la posta col Montespaccato: pari a reti bianche

Il big-match del Don Pino Puglisi termina con il classico punteggio a occhiali (0-0): la capolista W3 Maccarese e l’Amatrice Rieti ne approfittano per allungare il passo in classifica. I rossoblù costruiscono svariate occasioni da gol nell’arco dei novanta minuti, ma non riescono a pungere per l’ottima prova di Tassi, bravo ad abbassare sistematicamente la saracinesca della propria porta a Teti e compagni. Grande brivido in pieno recupero: i ragazzi di Bussone falliscono un calcio di rigore con Mancini.

Gian Matteo Gasperini (Pomezia Calcio)

Una prova collettiva generosa non basta al Pomezia Calcio per spostare l’ago della bilancia dalla propria parte nel big-match con il Montespaccato (0-0). La formazione del presidente Alessio Bizzaglia, nonostante gli sforzi profusi e svariate palle-gol costruite nell’arco dei novanta minuti, conquista un punto al “Don Pino Puglisi”, scivola al quarto posto, favorisce l’allungo in classifica della lanciatissima W3 Maccarese e dell’Amatrice Rieti e si complica i propri piani-promozione. Massella e compagni, però, calendario alla mano, hanno ancora tutto il tempo dalla loro parte per recuperare il terreno perduto anche in considerazione del fatto che, nelle restanti sette giornate della regular-season ancora da giocare, dovranno incrociare i tacchetti sia con i ragazzi di Colantoni che con i sabini di Gardini. Passiamo alla gara. Il Montespaccato parte forte e, al terzo minuto, sfiora la marcatura con Giordani, il quale controlla al meglio un lungo lancio di Laurenzi, entra minaccioso in area leggermente defilato sulla sinistra ed elude l’intervento di Marcucci, ma si vede negare la gioia del gol dal palo. La replica dei rossoblù è immediata: Teti calcia il classico rigore in movimento, ma trova la provvidenziale risposta di Tassi, bravo a distendersi in tuffo sulla sua destra e a sventare il pericolo. Il Pomezia Calcio, al quarto d’ora, riesce a trovare la via del gol: Teti serve nel cuore dell’area Massella, che controlla di destro e batte di sinistro l’estremo difensore di casa. L’arbitro, però, annulla tale marcatura per un fallo di mano commesso dallo stesso centravanti pometino. La seconda parte del tempo, tutto sommato, non riserva particolari episodi di rilievo: capitolini e pometini si annullano a vicenda nella zona mediana del campo e, di conseguenza, guadagnano la via degli spogliatoi sul punteggio di partenza. Il Pomezia Calcio continua a esprimersi su buoni livelli anche nella ripresa e, intorno al quarto d’ora, colleziona un’altra occasione nitida da gol con Costantini, il quale prova a capitalizzare al meglio, con un perentorio colpo di testa, una punizione battuta dalla trequarti campo dal solito Fiorentini, ma Tassi, con un prodigioso intervento d’istinto, evita una marcatura che ai più appariva praticamente fatta. La squadra di Scaricamazza, a metà periodo, mette nuovamente i brividi ai capitolini con Corsetti, il quale calcia di collo pieno da circa venticinque metri. L’estremo difensore di casa, però, ben piazzato tra i pali, compie l’ennesimo intervento strappa-applausi di giornata. Il Montespaccato, qualche giro di orologio più tardi, ha una buona chance per colpire in contropiede: Giordani si fa valere sulla destra, converge verso il centro e serve un assist al bacio per Putti. Il numero diciassette, da posizione più che favorevole, fallisce il bersaglio grosso. Successivamente ci prova anche il generoso Lahrach a spezzare l’equilibrio con un colpo di testa su cross di Corsetti. L’esterno basso indirizza la sfera sotto l’incrocio di pali, ma Tassi non si lascia cogliere di sorpresa e si rifugia in corner. L’ultima emozione della gara si registra in pieno recupero. Il Montespaccato si procura un calcio di rigore: Mancini, servito al centro dell’area da Fulvi, viene a contatto con Fiorentini e cade a terra. Il Signor Nennelli della sezione di Valdarno non ha dubbi e assegna il penalty. Sul dischetto di presenta lo stesso Mancini, il quale angola troppo la conclusione e spedisce clamorosamente il pallone sul fondo. La sfida del “Don Pino Puglisi”, di conseguenza, termina senza vincitori né vinti con entrambe le squadre che si mordono le mani per non aver fatto bottino pieno. Il Montespaccato mastica amaro per il rigore fallito a ridosso del triplice fischio, mentre il Pomezia Calcio recrimina per le numerose occasioni fallite per la bravura di Tassi, il quale si è guadagnato con pieno merito la palma di migliore in campo.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio a 5

La formazione di Ostia non riesce a sfruttare al meglio il fattore campo nella classica sfida senza appello, issa bandiera bianca di fronte agli...

Calcio a 5

Sfoderando una prova collettiva senza sbavature, il quintetto del presidente Schiavi sbanca uno dei terreni di gioco più ostici della categoria (2-4) e prosegue...

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone tira delle somme più che positive all'esordio assoluto in Serie C1: ottimo settimo posto. Capitan Dei Giudici e soci sono...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.