Connect with us

Cosa stai cercando?

Calcio

Ostiantica, domenica da dimenticare: la Sorianese sale sull’ottovolante

Una sconfitta senza attenuanti. La squadra lidense incappa nella classica giornata storta, subisce otto reti dalla corazzata Sorianese (8-0) e incassa uno dei ko più pesanti della sua storia calcistica. I viterbesi ipotecano la vittoria nel corso del primo tempo grazie alla doppietta del bomber Serafini e alla marcatura di Cologna, poi nella ripresa fanno assumere alla gara i toni della goleada. Ferrari e compagni, nonostante il passaggio a vuoto, restano al settimo posto in classifica con quattro lunghezze di vantaggio dalla zona play-out.

Francesco Ferrari (Ostiantica)

Neanche il più pessimista avrebbe mai pensato a una sconfitta di queste proporzioni. L’Ostiantica delude le aspettative, subisce una valanga di gol dalla lanciatissima Sorianese (8-0), compagine che in virtù di tale risultato opera il sorpasso sull’Urbetevere e balza da sola in vetta alla classifica, e torna a casa con il morale sotto i tacchi per aver incassato uno dei ko più pesanti della sua storia calcistica. I ragazzi di Del Canuto, decisi a non fare sconti, prendono subito in mano le redini della gara e, al quarto d’ora, sbloccano il punteggio con Serafini, il quale si procura e trasforma un calcio di rigore. I viterbesi, poco prima della mezzora, concedono il bis con lo stesso Serafini, cinico a girare in fondo al sacco, da distanza ravvicinata, un cross dal vertice dell’area di Lazzarini. La Sorianese non molla la presa e, poco più tardi, consolida il vantaggio con Cologna, il quale infila Mencaroni proteso in uscita con un chirurgico pallonetto. Il copione della gara non cambia nel corso della ripresa. La formazione biancorossa continua a macinare gioco e cala il poker con Cesarini, bravo a ricoprire il ruolo di terminale offensivo di una lineare azione imbastita dal binomio Giurato-Tontoni. La quinta marcatura, invece, porta la firma di Cologna, il quale ribadisce in rete una conclusione di Valentini respinta dal portiere lidense e si toglie la soddisfazione di iscrivere per la seconda volta il proprio nome nel registro dei marcatori. Successivamente sale in cattedra Bartolaccini, il quale realizza in rapida successione la sesta e la settima marcatura di squadra. Prima fa centro con un preciso diagonale da posizione defilata, poi finalizza da pochi passi una pregevole manovra corale. A mettere il classico punto esclamativo sulla vittoria dei viterbesi è Cesarini, il quale sfugge alle grinfie dei difensori capitolini, grazie a uno splendido “dai e vai” con Giurato, infila dall’interno dell’area l’incolpevole Mencaroni e rende ancora più rotondo il successo che vale il primato in classifica. L’Ostiantica, dal canto suo, non ha praticamente scuse. Troppo brutta per essere vera. La sosta prevista dal calendario, tutto sommato, arriva al momento giusto. Il binomio Cerrai-Arabia ha due settimane di tempo per resettare questo netto passaggio a vuoto e ritrovare il giusto spirito di squadra, fondamentale per voltare pagina e centrare la riconferma nella categoria senza attraversare le classiche forche caudine dei play-out.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA      

Scritto da

Calcio a 5

La formazione di Ostia non riesce a sfruttare al meglio il fattore campo nella classica sfida senza appello, issa bandiera bianca di fronte agli...

Calcio a 5

Sfoderando una prova collettiva senza sbavature, il quintetto del presidente Schiavi sbanca uno dei terreni di gioco più ostici della categoria (2-4) e prosegue...

Calcio a 5

La squadra di Iannaccone tira delle somme più che positive all'esordio assoluto in Serie C1: ottimo settimo posto. Capitan Dei Giudici e soci sono...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.