Connect with us

Cosa stai cercando?

Padel

Catenacci e Schirone da urlo ad Avezzano: secondo posto

Un altro risultato di assoluto rilievo. Il binomio Catenacci-Schirone centra una prestigiosa piazza d’onore alle prequalificazioni del Premier Padel di Avezzano, prolunga con piglio autoritario la striscia positiva stagionale e si conferma una delle coppie in costante crescita del centro Italia. Gli allievi di Fanti si arrendono in finale, dopo circa due ore di gioco piuttosto tirate, agli esperti Scarà e De Lucia, ma non possono fare altro che mordersi le mani per aver sfiorato addirittura la grande impresa di sovvertire il pronostico della vigilia. Ma andiamo con ordine. Il tandem pometino, testa di serie numero due del tabellone principale, entra in gioco in Abruzzo dai quarti di finale, ma passa il turno senza fatica a causa del forfait dell’ultima ora di Santilli e Bandiera. Il penultimo atto, come preventivato, risulta piuttosto combattuto. Catenacci e Schirone piegano in tre set la resistenza del binomio Paoletti-Parnanzini, grazie a un finale di match ai limiti della perfezione sotto il profilo del gioco (6-4 3-6 6-2), e conquistano l’accesso alla finalissima contro una delle coppie di maggiore caratura tecnica a livello nazionale. Il set d’apertura risulta piuttosto combattuto: Scarà e De Lucia riescono a prevalere di stretta misura (6-4). Animati da una grande voglia di riscatto, Catenacci e Schirone si rimboccano con umiltà le maniche, salgono prepotentemente in cattedra e si aggiudicano i primi cinque game del secondo parziale. I numeri uno del seading provano a reagire, ma la coppia pometina, sulle ali dell’entusiasmo, riesce con pieno merito a ristabilire l’equilibrio in campo (6-2). I ragazzi di Fanti continuano ad esprimersi al meglio delle proprie potenzialità e, grazie a un’ottima solidità in fase difensiva e al giusto cinismo sotto rete, allungano nel punteggio e si portano sul 5-3 a proprio favore. Scarà e De Lucia non ci stanno, tengono agevolmente il nono game e costringono gli avversari a giocarsi la vittoria sul proprio servizio. Catenacci e Schirone partono bene anche nel decimo gioco, conquistano i primi due punti, ma non riescono a completare l’opera, subiscono prima il break e, poi, si inchinano di fronte agli avversari, bravi a loro volta a far valere, nel momento decisivo, la maggiore abitudine a giocare questo tipo di finali di gara (7-5). I due giocatori pometini, in ogni modo, escono dal campo tra gli applausi degli sportivi presenti a bordo campo per aver disputato un torneo da assoluti protagonisti. “Dedichiamo questo ottimo risultato al nostro maestro Fanti, il quale ci ha permesso, nel giro di un solo anno, di arrivare a disputare questo tipo di partite – dichiarano Valerio Schirone e Francesco Catenacci – . Non possiamo negare che siamo piuttosto rammaricati per non aver sfruttato al meglio l’occasione di fare lo sgambetto a una delle migliori coppie del circuito. Faremo sicuramente tesoro nell’immediato futuro dei nostri errori, puntiamo senza mezzi termini a centrare qualche vittoria in questo anno solare”.

Antonio Gravante

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Scritto da

Calcio

La compagine del presidente Rizzaro prosegue la campagna di rafforzamento in vista della prossima stagione sportiva: un centrocampista e un attaccante alla corte di...

Padel

La squadra maschile ardeatina sfrutta al meglio il fattore campo, regola con il punteggio all’inglese la compagine capitolina e corona il sogno nel cassetto...

Padel

Le ardeatine piegano in finale la resistenza del Green Padel (2-1) e tagliano un traguardo storico. La collaudata coppia Guarino-Petruccioli completa l’opera nella terza...

Ti potrebbero interessare

Calcio

Il quinto e ultimo giro di lancette del recupero accordato dall’arbitro sorride all’Indomita Pomezia nella seconda giornata del Campionato di Promozione. La squadra di...

Calcio

Costretta a fare di necessità virtù, a causa dei cartellini rossi rimediati da Castelluccio e Scibilia, il primo a metà del primo tempo e...

Calcio a 5

Non poteva esserci una scritta più azzeccata sullo striscione che campeggiava a bordo campo. “Senza sacrificio non può esserci vittoria”. Questo è il messaggio...


Copyright © 2023 La Gazzetta Pontina

LA GAZZETTA PONTINA - L'INFORMAZIONE SPORTIVA DEL LITORALE LAZIALE
Autorizzazione del Tribunale Civile di Velletri n. 12/2008 del 29/04/2008
Direttore Responsabile: Antonio Gravante
Proprietario ed editore: SPORT SERVICE di Antonio Gravante
Sede e redazione: Via Luigi Sturzo, 14 - 00040 Pomezia
Email: lagazzettapontina@gmail.com

Realizzazione: SeaMedia

Testi, fotografie, grafica e contenuti inseriti in questo portale non potranno essere copiati, pubblicati, commercializzati, distribuiti, radio o videotrasmessi, da parte di utenti e di terzi in genere, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, se non espressamente autorizzati dalla proprietà del sito.